Un caso di abuso edilizio in contrada Figazzano di Cisternino è stato portato alla luce dalla proficua collaborazione tra la Guardia di Finanza di Fasano – coordinata dal comandante, il capitano Domenico Pirrò – ed il comando di Polizia Locale del Comune di Cisternino, diretto dal comandante Antonio Modugno, il tutto sotto la supervisione della Procura della Repubblica di Brindisi.

I sigilli sono scattati per un’abitazione situata nella contrada tra Cisternino e Locorotondo, in piena Valle d’Itria, nella quale era in atto un incremento della volumetria.
Pirrò Domenico comandante Compagnia Guardia di Finanza FasanoI controlli in atto si inseriscono nella scia del già avviato processo di tutela del patrimonio naturale e territoriale in atto nel Comune di Cisternino e di cui vi abbiamo parlato nei giorni scorsi.

Per il buon esito delle indagini, la Guardia di Finanza di Fasano, nella persona del comandante Pirrò, ringrazia il sindaco di Cisternino, Luca Convertini, ed il comandante della Polizia Locale, Antonio Modugno, per la preziosa collaborazione istituzionale ed operativa.