Nel pomeriggio di sabato 14 ottobre Locorotondo ha ospitato il convegno interregionale dal titolo “IDEE PROGETTUALI PER UN DISTRETTO CULTURALE EVOLUTO MEDITERRANEO – Ipotesi di sviluppo locale per un’economia trainata da cultura e sistemi territoriali”.
Il convegno, tenutosi presso la Sala Don Lino Palmisano c/o Villa Mitolo, è stato promosso dal Coordinamento Associativo Interregionale “Distretto Culturale Evoluto IDEM – Identità Mediterranea” in collaborazione con l’Associazione Ecomuseale di Valle d’Itria e col patrocinio del Comune di Locorotondo.
Il Coordinamento interregionale, costituitosi nel 2016, è un organismo associativo innovativo, unico nel suo genere, in quanto mette insieme, per la prima volta, più regioni (Calabria, Sicilia, Campania, Puglia) con l’intento di promuovere l’identità mediterranea attraverso percorsi comuni e affini. Nell’ambito del Coordinamento la Puglia è rappresentata dall’Associazione Ecomuseale di Valle d’Itria, ente gestore dell’omonimo Ecomuseo, composta dai comuni di Alberobello, Cisternino, Fasano, Locorotondo, Martina Franca, Monopoli.
Il convegno ha rappresentato un’occasione di comunione e di confronto tra le realtà territoriali sopra citate, che per cultura e tradizioni presentano molte affinità. Le iniziative già intraprese e quelle future, di cui si è discusso in sede di Convegno, sono e saranno finalizzate a rafforzare il senso di responsabilità delle comunità locali e a pianificare azioni di corretta fruizione e valorizzazione dei territori, in un’ottica di stretta collaborazione. Gli enti aderenti al Coordinamento mirano, infatti, alla definizione di una rete territoriale di “sistemi culturali”, capace di creare sinergie finalizzate a tutelare, valorizzare, diffondere e sviluppare il patrimonio culturale, materiale e immateriale, ambientalistico e demoetno-antropologico dei territori di riferimento, con il coinvolgimento attivo delle istituzioni, degli enti pubblici e delle comunità.
In sede di convegno sono stati sottoscritti i Protocolli d’intesa con i Comuni di Ruviano (Ce) e di Locorotondo (Ba), che hanno fatto seguito a quelli già stipulati con i Comuni di Nicosia (En) e di Malvito (Cs).
Inoltre l’Associazione Ecomuseale di Valle d’Itria, su proposta del delegato del Distretto Valentina Mastronardi, ha sottoscritto un Protocollo d’intesa con l’Ass.ne Ecomuseo Petra d’Asgotto di
Nicosia, per rafforzare i rapporti già avviati all’interno del Coordinamento e per favorire ulteriori future progettualità. È in via di definizione la possibile sottoscrizione del medesimo protocollo con le associazioni ecomuseali campane e calabre.
Tali importanti obiettivi sono stati condivisi con la cittadinanza intervenuta al convegno e con i numerosi rappresentanti delle istituzioni presenti per l’occasione. All’incontro hanno preso parte il Consigliere Regionale D. Pentassuglia, il Sindaco di Locorotondo T. Scatigna, il Vicesindaco V. Smaltino, l’Ass.re alla cultura e turismo E. Prete e tutto il Consiglio comunale di Locorotondo. Inoltre hanno presenziato, in rappresentanza delle Amministrazioni comunali aderenti all’Ecomuseo di Valle d’Itria, gli Assessori di Alberobello (A.Turi), Cisternino (F. Tozzi), Fasano (A. Angelini) e Martina Franca (G. Palmisano), nonché tutti i delegati delle regioni coinvolte nel Distretto IDEM e il Sindaco di Malvito P. Amatuzzo.
Non sono mancati i saluti istituzionali da parte dell’Assessore Regionale all’Industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei Beni Culturali Loredana Capone, la quale ha inviato agli organizzatori un proprio messaggio benaugurante e di benvenuto, cui si sono aggiunti i saluti della professoressa Angela Barbanente, promotrice degli ecomusei in Puglia.
All’indomani del Convegno l’Associazione Ecomuseale coglie l’occasione per ringraziare tutti gli intervenuti, i rappresentanti del Coordinamento IDEM, in particolare il Presidente Marisa Callisto, il Coordinatore Stefano Di Stasio e tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito all’organizzazione dell’evento.
.
Associazione Ecomuseale di Valle d’Itria