Da lunedì 23 a sabato 28 Ottobre, molte scuole di Martina Franca saranno impegnate con molteplici iniziative legate alla “lettura ad alta voce” nella settimana nazionale dedicata a “Libriamoci 2017”, iniziativa del Miur in collaborazione con il Mibact.

Dopo la conclusione del secondo Forum sulla “Biblioteca di Comunità”, si avvia una settimana dedicata alla lettura in una città inserita nel circuito virtuoso di “Città che legge” per merito e successo anche di alcune iniziative, quali il Festival della Letteratura a fumetti con la mostra dei 100 fumettisti a Palazzo Ducale (che termina domenica 22) e di importanti e costanti incontri con autrici ed autori lungo tutto l’anno.

Da lunedì 23 a sabato 28 molte scuole di Martina saranno impegnate con molteplici iniziative legate alla “lettura ad alta voce” nella settimana nazionale dedicata a “Libriamoci 2017”, iniziativa del Miur in collaborazione con il Mibact.

L’incentivazione e la diffusione della lettura saranno articolate in laboratori, maratone, incontri con autori, racconti di storie su temi molto attuali quali il valore e il rispetto dell’ambiente, le risorse naturali, il benessere e la vita solidale, con richiamo, spesso, ai classici.
Dirigenti e docenti sono impegnati in prima linea con apertura alle famiglie e al territorio.
In modo particolare nell’I.C. “d’Aosta” si comincerà dall’infanzia con letture animate “Dall’altra parte della luna”, mentre i ragazzi più grandi saranno impegnati su temi quali Ambiente, Benessere, Solidarietà con una Bookmarathon che si concluderà il 28 ottobre con la coreografia finale “La lettura rende liberi”

All’I.C. “Chiarelli” ogni classe sarà impegnata in un piano organico di letture animate di testi e storie diversificate per temi ed età, con l’incontro finale con Paola Giacovelli, autrice di Soffio.
I ragazzi dell’I.C.”Giovanni XXIII” si dedicheranno alla lettura di classici, visite in librerie, laboratori “creatori di audiobook”, coding e letture, invitando lo scrittore Davide Simeone, autore di “Quella volta che io ho imparato a nuotare”.
La natura sarà il filo conduttore delle letture all’I.C. “Grassi”, con “Brevi storie d’ Autunno” per i più piccoli, mentre i ragazzi della primaria leggeranno testi letterari sull’albero. Pagine a sfondo naturalistico di Giono, Dahl, Desiati per i più grandi nei vari laboratori di lettura.
I ragazzi dell’I.C. Marconi leggeranno testi sui temi ambientali e parteciperanno all’incontro con la scrittrice Federica Brisci, autrice di Nuvole e Cotone
I giovani del Liceo “Tito Livio” dialogheranno su storie di mafia e di rinascita sociale ed economica sabato 28 ottobre con Francesco Trotta, autore della monografia “Confiscateli”, ospite prima a scuola, dove si lavora su un progetto sulla confisca dei beni, e, poi, a Palazzo Ducale alle ore 18.00, con iniziativa in collaborazione con il Comune-Assessorato alle attività culturali e Diritto allo studio.
Altre iniziative in cantiere in altre scuole e diversi punti della città.

“L’obiettivo è rendere la scuola promotrice della lettura nell’era dell’immagine e dei social, contribuendo alla diffusione dei libri, stimolando le nuove generazioni fin dai primi anni al contatto con i libri, per una crescita civile e libera. Rendere centrali le biblioteche scolastiche e trasformarle in un laboratorio di lettura di comunità – sostiene a Antonio Scialpi, assessore alle attività culturali e al diritto allo studio- è un obiettivo a portata di mano che si può realizzare programmando costantemente progetti in cui le nostre scuole si distinguono, in collaborazione con istituzioni culturali, associazioni culturali, librerie, presìdi “.