Stesso supermercato e seconda rapina serale (la prima era avvenuta sabato 1° ottobre con un bottino di circa 50 euro) nel punto vendita dello Smart Discount in via Spina a Ceglie Messapica. E, a quanto pare, ad opera sempre dello stesso rapinatore che, armato di machete (o, secondo alcuni altri testimoni, di un’ascia), intorno alle ore 20:30 ha fatto irruzione nello stesso punto vendita e, armato nuovamente con quest’arma bianca, si è impossessato di circa 800 euro.

In quest’occasione il malvivente, che aveva il volto coperto da passamontagna, ha portato via il registratore di cassa che, dalle prime informazioni raccolte, conteneva, secondo le prime informazioni, circa 800 euro. L’addetta alla cassa, alla vista del delinquente, era riuscita a scappare sapendo che nulla poteva per evitarla. Il rapinatore si è quindi dato alla fuga e, si ipotizza, che lo stesso potesse contare sull’aiuto di un complice a bordo di un’auto pronta alla fuga. Nel supermercato, così come nei paraggi, purtroppo non ci sono impianti di videosorveglianza e, pertanto, l’azione malavitosa è stata favorita da questa circostanza.

Ora sulle sue tracce ci sono i militari della stazione Carabinieri di Ceglie. quelli dell’aliquota Radiomobile della Compagnia di San Vito dei Normanni e, ancora, i militi delle caserme dei paesi vicini alla cittadina messapica posta a nord della provincia brindisina.

 

Tags: , , , , , , , , , ,

Related Article