Una lampada del Santo Sepolcro a Gerusalemme sarà alimentata dall’olio di Fasano per l’intero anno 2018. La conferma, attraverso il Commissario di Puglia per la Terra Santa, è «giunta con grande soddisfazione ed emozione di coloro che si sono adoperati perché questo proposito si realizzasse», afferma Giovanni Cisternino, vicesindaco di Fasano. La cerimonia di consegna della lampada e dell’olio dovrebbe avvenire il prossimo 5 novembre a Gerusalemme fra una delegazione dell’Amministrazione comunale di Fasano e la Custodia di Terra Santa. Promotore dell’iniziativa è stato proprio il vicesindaco Cisternino che sarà a Gerusalemme nella prima settimana di novembre per prendere parte ad un progetto di volontariato. Da qui l’impulso di adoperarsi per candidare Fasano ad avere la possibilità di illuminare con il suo prodotto più conosciuto e prezioso (qual è appunto l’olio extra-vergine d’oliva) il luogo più venerato dalla cristianità.
«E’ una iniziativa – dichiara Cisternino – che si è fatta strada un po’ alla volta e che ha trovato slancio soprattutto dalla risposta entusiastica dei produttori a cui, a scopo esplorativo, avevo ventilato l’idea. Entusiasmo condiviso dal nostro sindaco Zaccaria quando gli ho prospettato l’opportunità che l’Amministrazione svolgesse il ruolo di proponente e rappresentasse tutte le realtà produttive locali che vorranno aderire. Ho pertanto attivato una serie di contatti in Puglia e a Gerusalemme – spiega il vicesindaco – che hanno concretizzato il placet di Padre Francesco Patton, attuale custode di Terra Santa. Non nascondo che è per me un’emozione grande pensare all’alto valore simbolico di questo gesto di devozione, e che questo potrebbe essere il primo passo per riallacciare un rapporto che è antico di secoli tra questo territorio e la Terra Santa. Per questo ritengo che la partecipazione a questa iniziativa è doveroso che sia allargata a tutti i produttori che vorranno aderirvi e il cui nome sarà incluso nella pergamena di consegna dell’olio». Per questa ragione, i produttori che fossero interessati a far parte di questa iniziativa potranno inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica vicesindaco@comune.fasano.br.it per le informazioni e gli accordi del caso.