Le presunte frizioni tra l’amministrazione comunale di Fasano ed il comandante della polizia locale, Fernando Virgilio, si sono palesate nella giornata di ieri, giovedì 2 Novembre 2017, in occasione della consueta celebrazione in onore dei defunti: la tradizionale corona di fiori che l’amministrazione depone all’interno del cimitero comunale, dopo anni in cui il compito (non per obbligo ma per circostanza) era sempre spettato agli agenti di polizia locale, è stata portata da due cittadini che hanno avuto l’onore di porre la detta corona nel punto preposto.

Secondo quanto trapelato, sarebbe stato il comandante Virgilio ad interdire gli agenti dal portare la corona; la polizia municipale ha adempiuto al dovere di regolamento della circolazione ed il maresciallo Michele Moscato era accanto alle autorità in rappresentanza del corpo e in vece del comandante durante la processione, ma il distacco è comunque apparso netto.

Sempre secondo rumors cittadini, la “guerra” tra polizia locale ed amministrazione toccherebbe altri ambiti: il comandante Virgilio avrebbe bloccato chiamate e messaggi in entrata da parte dell’assessore Cinzia Caroli (pubblica istruzione) la quale, per relazionarsi col comandante per la sicurezza all’uscita dalle scuole, dovrebbe necessariamente recarsi press il comando.

A farne le spese, senza dubbio, sono la comunità fasanese e gli agenti di polizia locale, costretti ad andare di mezzo a questa “lotta intestina” tra il comando e l’amministrazione comunale.