CisterninoNotizie.com Portale della Valle d'Itria Cisternino

TAR CONFERMA L’APPALTO ALLA TRADECO.

Tar LecceIl Tar – sezione di Lecce si è pronunciato in merito all’assegnazione della gara d’appalto per il servizio di igiene urbana (a Cisternino), spazzamento, raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti solidi urbani e servizi attinenti del Comune di Cisternino che, come previsto dal bando, avrà la durata di diciotto mesi (un anno e mezzo).

La società che si è aggiudicata la gara è risultata essere la Tra.de.co. di Altamura (Ba) e la seconda classificata, la Gial Plast di Taviano (Le), è ricorsa in giudizio per contestare i criteri di assegnazione dell’incarico contro la Centrale Unica di Committenza (C.U.C.) “Centrale Unica Appaltante della Valle d’Itria” (non costituita in giudizio) e, ancora, la Tra.de.co. stessa. Un ricorso contrario alla determinazione con cui il responsabile del settore “Sicurezza urbana” del comune di Cisternino, ovvero il comandante della Polizia locale, dr. Antonio Modugno, ha approvato i verbali di gara.

La difesa del Comune di Cisternino, era affidata Piermassimo Chirulliall’avvocato Piermassimo Chirulli che, in sua precisazione, ha puntualizzato che anche un’altra Società esclusa – la Reteservizi s.r.l. – ha impugnato innanzi il TAR Lecce l’aggiudicazione alla Tradeco: in questo caso si è in attesa della pubblicazione della sentenza, che dovrebbe avvenire a giorni. 

Dallo scrupoloso lavoro del Tribunale amministrativo regionale è stato appurato che, tutti gli atti amministrativi posti in essere dal comandante Modugno, risultano essere perfetti e stipulati tenendo conto di tutte le necessità legali inerenti i ribassi nella gara e, di conseguenza, la Gial Plast ha visto respingersi il ricorso presentato stante l’assoluta precisione e trasparenza adottate dal responsabile del settore di cui sopra al momento dell’esaminazione delle domande presentate.

cassonetti TradecoLa stessa Tra.de.co. di Altamura, attraverso apposita ordinanza, era stata incaricata di gestire i suddetti servizi nel territorio di Cisternino dal 01/11/2017 al 31/12/2017 nonostante il contenzioso in essere (risolto, come già detto) al fine di non veder precipitare una situazione già a dir poco precaria a livello di nettezza urbana nel comune della Valle d’Itria.

Visto il pronto giudizio giunto dal Tar e l’attento ed alacre lavoro svolto dal responsabile del settore, Antonio Modugno, non è ben chiaro perché il sindaco Luca Convertinidi Cisternino, Luca Convertini, stia attendendo prima di firmare il regolare contratto di gestione con la ditta Tra.de.co. Appare, questa, una situazione abbastanza controversa: se da un lato (quello giudiziario ed amministrativo di settore) si evincono efficienza e celerità nel cercare di regolarizzare la gestione, dall’altro si resta bloccati a causa di una inspiegabile inerzia politica.

In assenza di un regolare contratto, è ovviamente difficile muovere contestazioni alla ditta che dovrebbe gestire i servizi di igiene e nettezza urbana e, chiaramente, a farne le spese sono principalmente i cittadini ed il territorio che subiscono la situazione pur continuando a pagare regolarmente (e profumatamente) di servizi di cui usufruiscono in modo non ottimale.

Di seguito, CLICCANDO SULLA SCRITTA, il testo della>>> Sentenza TAR di Lecce.<<<

Farmacia Ostuni Cisternino 20 Novembre 2017 evento BioNike

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article