Il Programma di mobilità dell’Unione Europea è una finestra sul mondo, è la possibilità per insegnanti e staff della scuola di seguire corsi di formazione per l’inclusione e le nuove metodologie, non solo digitali ma anche CLIL (Content and Language Integrated Learning), con conseguente potenziamento della lingua inglese.
Esperienze formative che avranno ricadute positive sugli studenti, sulle famiglie e sul territorio in cui opera l’Istituto Chiarelli di Martina Franca e che daranno alla scuola una dimensione internazionale ed europea grazie alla creazione di una rete tra diversi docenti europei da cui potranno scaturire nuove collaborazioni, nuovi progetti, nuove avventure.
33.000 euro il finanziamento per coprire costi (viaggio e corsi) per circa 21 componenti del personale dell’Istituto Chiarelli, selezionati tra docenti e staff di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.
Le prime a partire, il 5 novembre, le due referenti del Progetto, prof.sse Semeraro A.R. e Sanarica M. destinazione Irlanda per seguire un corso sulle nuove tecnologie multimediali applicate alla didattica. Spagna, Regno Unito, Repubblica Ceca, Portogallo, le mete per i prossimi corsi destinati a docenti e personale della scuola disponibili a cogliere questa occasione per una formazione a dimensione europea.