Locorotondo si inserisce nell’ambito dei comuni aderenti al cosiddetto “bonus cane” lanciato a livello nazionale ma per il quale, in Puglia, solo Bisceglie, Lecce e Nardò si sono adoperati.

Il bonus consiste in contributi (500,00 € a Nardò, sgravi sulla Tari a Bisceglie, ad esempio) da liquidare a coloro i quali, dopo l’adozione di un cane randagio presente nei canili, produrranno le ricevute fiscali relative all’acquisto di cibo e spese veterinarie per gli amici a quattro zampe.

Questi requisiti dimostrano la volontà di contribuire al mantenimento dei cani di cui si terrà cura in modo dimostrabile.

Nel regolamento si specifica anche come possano essere intestatari del bonus maggiorenni i quali non abbiano precedenti (anche nel nucleo familiare) per maltrattamenti verso animali.