La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), dal 18 al 26 novembre 2017, è tra le più grandi campagne europee di sensibilizzazione sulla prevenzione e la riduzione dei rifiuti.

Questa grande mobilitazione vede l’impegno diretto di pubbliche amministrazioni, associazioni, organizzazioni, imprese, scuole e cittadini.

L’obiettivo della SERR mira alla riduzione degli imballaggi, del loro consumo, del loro utilizzo. La prevenzione dei rifiuti passa attraverso la creazione di una coscienza condivisa sulla necessità di ridurre alla base la quantità di rifiuti prodotti, anche perché il miglior rifiuto è quello che non viene prodotto, con azioni che rendano il cittadino cosciente nel momento in cui opera un acquisto, chiedendosi se l’acquisto è veramente necessario per un prodotto nuovo, comprendendo l’impatto che esso ha in termini ambientali, sociologici ed economici. Tema specifico dell’edizione 2017 è “Diamo una seconda vita agli oggetti”.

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti rappresenta la principale e più ampia campagna di informazione e sensibilizzazione dei cittadini europei circa l’impatto della produzione di rifiuti sull’ambiente.

Pertanto, come Amministrazione Comunale, desideriamo riproporre delle buone pratiche per ridurre i rifiuti, prendendo spunto da alcune campagne e battaglie storiche (di Legambiente e di Comuni Virtuosi) sul tema:

“RIDURRE SI PUÒ”: un occhio attento quando facciamo la spesa ci permette di iniziare la catena virtuosa della riduzione, non creando a monte il problema del rifiuto. Promuovere la spesa “alla spina”, una spesa senza spreco; combattere gli imballaggi inutili; promuovere la raccolta corretta e la riparazione di piccoli e grandi oggetti/elettrodomestici per dargli una nuova vita; promuovere il compostaggio domestico o di condominio o di quartiere; usare la fantasia per il recupero creativo degli oggetti di cui vogliamo disfarci.

“IMBROCCHIAMOLA”: l’acqua del rubinetto è buona, pulita e giusta. Abituarci a berla e promuoverne l’uso, fa bene a noi, al portafoglio e all’ambiente. Visto gli scarsi controlli sulle acque minerali e il consumo di plastica e benzina tra l’imbottigliamento e il trasporto per far arrivare bottiglie e bottigliette a noi consumatori, è molto utile farlo capire a quante più persone possibile. Alcune volte è necessario usare acqua imbottigliata, ma sta a noi l’intelligenza di capire quando e come utilizzarla.

“PORTA LA SPORTA”: la Campagna Porta la Sporta promuove la riduzione/eliminazione del sacchetto monouso, promuovendo l’utilizzo della ‘sporta’ in materiale più solido e duraturo. Inoltre tale campagna ha messo in evidenza la necessità di andare oltre un consumo “usa e getta” per evitare che, invece di ridurre drasticamente il consumo di plastica, si possa passare, a parità di consumo, a produrre altro “usa e getta” da risorse di origine vegetale. La biodegradabilità dei materiali (così come la possibilità di riciclarli o compostarli a fine vita) non annulla l’impatto ambientale complessivo dell’imballaggio e non può costituire un alibi per continuare a fare spreco di risorse invece di considerare altre modalità di erogazione e distribuzione dei prodotti.

Inoltre, in occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, si terranno anche alcuni eventi concreti :

– Domenica 26 novembre, dalle ore 16.30 alle 18.00 presso il Castello Ducale, si terrà un ”Laboratorio di Riciclo Creativo”, per i più piccoli, a cura del Sistema Gusto d’Arte;

– Domenica 17 dicembre, in pieno clima natalizio, si terrà, dalle ore 10.00 alle 13.00 in Piazza Sant’Antonio, la sesta edizione della “Festa del Baratto” durante la quale, riattivando un circuito virtuoso come quello del baratto, ogni cittadino potrà in prima persona contribuire alla crescita della propria comunità, coniugando il vantaggio ambientale a quello economico e sociale.