Lo Strillone a Cisternino Edicola Cartolibreria Servizi

CisterninoNotizie. com Politica Cisternino

BAR FOD a CISTERNINO

Comune di Cisternino

Comune di Cisternino

 

Clamoroso a Cisternino: il ricorso di alcuni cittadini, contro la tariffazione della Tari 2017, promosso in alcuni incontri chiarificatori dall’opposizione consiliare (Cisternino Insieme e

Cisternino Insieme e Pd opposizioni a Cisternino

Cisternino Insieme e Pd opposizioni a Cisternino

Partito Democratico – sezione Cisternino) è stato accolto dal TAR – sezione di Lecce e le tariffe per la tassa sui rifiuti sono da ritenersi illegittime. Alcuni cittadini (Loparco Donato, Semeraro Stefano,

TAR Lecce

TAR Lecce

Carrieri Domenico, Puppi Anna Maria, Sicilia Anna Maria, Chirico Antonia, Crescenza Luca, Pepe Orazio, Nardelli Francesco, D’Amico Vincenzo, Faniglione Pietro, Baccaro Giuseppe e Rubino Vito) avevano fatto ricorso al TAR contro l’aumento della tariffa

TARI a Cisternino

TARI a Cisternino

Tari 2017 ordinata dal comune di Cisternino (che, all’inizio della vicenda, sembrava restio ad ammettere di essersi affidato ad un legale per curare i propri interessi e parlava di non meglio specificate “consulenze legali”) e si sono visti riconoscere dal tribunale leccese la legittimità del ricorso stesso.

LUCA CONVERTINI SINDACO CISTERNINO

LUCA CONVERTINI SINDACO CISTERNINO

Ma procediamo con ordine: il caos Tari a Cisternino parte nel 2016, ossia il primo anno di amministrazione guidata da Luca Convertini.

Prima tappa – L’amministrazione da poco insediata, per via di un grossolano errore, approva in consiglio comunale il Piano Economico Finanziario e le tariffe Tari 2016 il 2 Agosto (dello stesso anno, il 2016), dunque ben oltre i termini inderogabilmente stabiliti dalla legge (30/04/2016) e, per questo, il provvedimento viene impugnato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze davanti al TAR di Lecce: il 18 Gennaio 2017 la sezione leccese del TAR sospende l’efficacia della delibera di consiglio del 02/08/2016 e, di conseguenza, lascia le Comune di Costernino ammancotariffe Tari 2015 invariate come previsto da legge.
Rispetto alle previsioni, alle casse comunali questo errore costa l’ammanco di 362.226 euro e 80 centesimi.

Cisternino 2017 TARI

Cisternino 2017 TARI

Seconda tappa – Memore del pasticcio dell’anno precedente, il 30 Marzo 2017 l’amministrazione comunale di Cisternino, in consiglio comunale, approva il Piano Economico Finanziario e le tariffe Tari 2017 in tempo ed incrementa la tariffa Tari “per effetto del minor gettito 2016 causato dall’applicazione, per l’anno 2016, delle tariffe Tari 2015“.
Costo della gestione del servizio dei rifiuti urbani per il 2017: 2.552.561 euro e 86 centesimi.
Per il 2016, invece, il costo del servizio è pari a 2.263.610 euro e 73 centesimi e, dal comune di Cisternino, sono stati incassati 1.901.383 euro e 93 centesimi.
Risultato: euro 362.226 e 80 centesimi da recuperare dalle tasche dei cittadini nel 2017 per coprire i costi della gestione del servizio dei rifiuti urbani dello stesso anno.
Cisternino Insieme - Pd CisterninoLe opposizioni insorgono, l’amministrazione si arrocca su tesi difensive (a tratti pittoresche, come si evince dalla sentenza del TAR) e, come spesso accade in questi casi, a pagare le spese di questo caos sono i cittadini, costretti a pagare aumenti illegittimi delle tasse dovuti ad inoculate scelte amministrative.

Terza tappa – Il ricorso al TAR di Lecce dei sopra citati cittadini viene accolto: essendo stabilito per legge che “l’inserimento di costi del servizio riferibili ad anni precedenti nel negligenza amministrativa a CisterninoPiano Economico Finanziario relativo all’anno successivo è del tutto straordinario ed eccezionale e giammai riconducibile ad ‘ordinaricomportamenti negligenti/illegittimi imputabili all’Ente locale“. Detto in parole povere: nel caso in questione, l’approvazione del Piano Finanziario e delle tariffe Tari oltre il termine perentorio previsto per legge nell’anno 2016 concretizza una fattispecie di negligente gestione del servizio ed una illegittimità del comune di Cisternino. Di conseguenza, risulta preclusa la possibilità di riversare la differenza di costi del 2016 nel Piano Economico Finanziario 2017 e sono quindi da ritenersi illegittime le tariffe Tari 2017 nel comune di Cisternino.

soldi dalle tasche dei cittadiniIl comune di Cisternino, ad ogni modo, potrà impugnare la sentenza presso il Consiglio di Stato, sebbene risulta assai poco probabile che questa sentenza venga ribaltata vista la chiarezza della legge in materia. In questo modo, oltre ai 362.226 euro e 80 centesimi mancanti per la Tari, si aggiungono le spese legali a carico del comune di Cisternino presso il TAR e quelle, nel caso assai probabili, che dovrebbe riconoscere per il ricorso al Consiglio di Stato. Spese che, ça va sans dire, verrebbero coperte aprendo le casse comunali già falcidiate da queste ed altre – ben note – vicende in cui il “garantismo” amministrativo comincia a sembrare vera e propria mancanza di rispetto nei confronti dei tributi versati dai cittadini che non vengono neppure trasformati in servizi per la comunità.

362 mila 226 euro in meno. Il TAR boccia il Comune di Cisternino

362 mila 226 euro in meno. Il TAR boccia il Comune di Cisternino

Dopo questa clamorosa sentenza, si attendono risposte – per una volta concrete – da parte dell’amministrazione comunale: far finta di niente, come accaduto in altri contesti nei quali “a pagare” è stato chi ha voluto far luce su determinate vicende e non il presunto NOI lacune a CISTERNINOresponsabile dei torti commessi, potrebbe non essere semplice davanti ad una nuova e tanto rumorosa vicenda che mette in luce imperdonabili lacune tecniche ed amministrative. Questo nonostante il “garantismo” di facciata che arrocca la stessa amministrazione su posizioni sempre più lontane dalle reali esigenze della cittadinanza.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article