CisterninoNotizie. com Politica Cisternino

Gazzetta del Mezzogiorno

LUCA CONVERTINI SINDACO CISTERNINO

LUCA CONVERTINI SINDACO CISTERNINO

Il sindaco di Cisternino, Luca Convertini, attraverso le pagine della Gazzetta del Mezzogiorno di oggi (martedì 28 Novembre 2017) cerca di chiarire la posizione dell’amministrazione sul caso-caos della Tari, ritenuta illegittima dal Tar di Lecce per via di aumenti giustificati col pagamento del costo del servizio.

Ecco quanto dichiarato dal primo cittadino cistranese:

Il TAR di Lecce non ha bocciato le tariffe TARI 2017 perché troppo alte. La pronuncia del TAR si è limitato ad annullare quella parte di costo che l’amministrazione ha sostenuto

TAR Lecce

TAR Lecce

nell’anno 2016 ma che non ha potuto impuntare nello stesso anno a causa di tecnicismi che non attengono alla politica (approvazione oltre il termine stabilito dalla legge del bilancio, forse la politica qualcosina c’entra, ndr) e che più volte sono stati chiariti ai cittadini anche con incontri pubblici”.

L’approvazione delle tariffe e del Piano Economico Finanziario anno 2016, effettuato due giorni dopo il termine stabilito – prosegue il Sindaco Luca Convertini – ha determinato l’annullamento degli stessi e l’applicazione di quelle del precedente anno 2015. Nulla sarebbe accaduto se non fosse che proprio nel 2016 sono intervenuti fattori che hanno determinato rispetto al 2015, delle maggiori spese, legate all’aumento dei costi per il conferimento dell’indifferenziato, al conferimento nel periodo estivo della nostra spazzatura in Emilia Romagna ed infine all’attivazione del Centro Comunale di Raccolta. Le maggiori spese questa

TARI a Cisternino

TARI a Cisternino

amministrazione le aveva puntualmente ricomprese nella tariffazione 2016 ma non le ha potute applicare proprio a seguito della ritardata trattazione in consiglio comunale (due giorni dopo!). tenuto conto che nell’anno 2016 i costi realmente sostenuti sono stati proprio quelli previsti ma non potuti riscuotere per le motivazioni anzidette, sentiti i pareri dei vari tecnici e legali interpellati dall’amministrazione, si è ritenuto opportuno e corretto in termini di giustizia contributiva riportarli nel corso dell’anno seguente, 2017, proprio in virtù del fatto che il costo del servizio debba essere interamente coperto dalla tariffazione TARI e quindi da tutti i cittadini”.

Comune di Cisternino

Comune di Cisternino

A questo punto è bene precisare che l’Amministrazione Comunale – spiega il sindaco – ha solo provveduto in maniera uniforme ed equo su tutti i cittadini i costi sostenuti e anzi tali costi per l’anno 2017, al netto della differenza bocciata dal TAR del 2016, risultano minori di circa 100.000 euro. Quindi non è vero che vi è stato un aumento delle tariffe, non è vero che le tariffe sono state totalmente annullate, non è vero che il comune rischia il commissariamento. Nei fatti i cittadini, nel caso in cui il Consiglio di Stato a cui ricorreremo ci dovesse ancora una volta dare torto, si vedranno rimborsate delle somme minime quantificabili in circa il 14% di quanto versato (es. su 100 euro

14 euro rimborso ogni 100 euro o Consiglio di Stato...

14 euro rimborso ogni 100 euro o Consiglio di Stato…

rimborso di 14) lasciando comunque a carico del bilancio comunale (fiscalità generale) l’incombenza a sostenere le spese effettuate. A maggiore chiarimento per i cittadini gli stessi consiglieri di maggioranza intendono richiedere l’indizione di un consiglio monotematico a cui parteciperanno i tecnici e i legali per spiegare ancora una volta tutta la questione”.

soldi

soldi

Due aspetti saltano agli occhi in una vicenda di tecnicismi che non proprio chiaramente vengono spiegati: il primo è che, nel caso in cui anche il Consiglio di Stato dovesse dar torto all’amministrazione di Cisternino, i cittadini si vedranno rimborsare il 14% di quanto versato (appunto 14 € su 100 € versati) ma solo dopo apposita richiesta; il secondo è che le spese dei contenziosi legali, oltre a quelle non coperte da questo caos nel versamento dei tributi Tari, ammonterebbero a cifre molto sostanziose che, di conseguenza, dovrebbero essere recuperate da altre voci di bilancio, tagliando altri servizi per cui i cittadini hanno regolarmente pagato le tasse.

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article