Brutta disavventura per un rappresentante 47enne di Martina Franca che, nel tardo pomeriggio di ieri (giovedì 30 Novembre 2017), è stato assalito da uomini armati sulla strada statale 613 Brindisi-Lecce e, più precisamente, all’altezza di Trepuzzi, mentre era fermo in una piazzola di sosta.

Il martinese, ironia della sorte, è rappresentante di ditta specializzata alla vendita di impianti d’allarme e viaggiava su una Audi Q2 di colore nero quando, dopo essere stato molto probabilmente pedinato, è stato bloccato da due malviventi giunti a bordo di una Fiat Croma e rapinato.

I due malviventi, a volto coperto, hanno puntato una pistola contro il malcapitato rappresentante intimandogli di scendere dall’auto che hanno immediatamente portato via insieme ad una busta contenente l’intero incasso della giornata (si parla di svariate decine di migliaia di euro).

L’auto è stata ritrovata grazie all’intervento degli uomini della polizia di Lecce in coordinazione col commissariato di polizia di Martina Franca, i quali hanno rintracciato la vettura nella masseria di un pregiudicato di Squinzano, già sottoposto agli arresti domiciliari.
Nessuna notizia, invece, dei due responsabili della rapina che si sono dileguati con l’incasso.

Il veicolo è stato posto sotto sequestro ed indagini per chiarire l’accaduto sono tuttora in corso.