Cinque arresti e un maxi-carico di marijuana, destinato allo smercio nell’intero Triveneto, sotto sequestro. I carabinieri del Nucleo investigativo hanno bloccato il giro di spaccio che ha affondato le sue radici in Friuli occidentale, ma non solo, e di cui vi avevamo parlato.

I fasanesi arrestati sono Pietro Buzzerio, 53 anni, Francesco Angelini, 39 anni, e Domenico Spano, 42 anni. Con loro in manette anche gli albanesi Gramoz Ismaila e Arkid Saliu, entrambi di 28 anni nel parcheggio di un centro commerciale di Pordenone.

Il fatto:

Una vasta operazione antidroga ha fatto scattare le manette per tre fasanesi che sono stati arrestati a Pordenone.
L’operazione, che ha permesso il sequestro di 42 chilogrammi di marijuana, è stata portata a termine dai carabinieri del reparto operativo nella zona dei centri commerciali di Fiume Veneto, che hanno arrestato due cittadini albanesi e tre individui di Fasano, tutti pluripregiudicati.

I militari hanno colto gli individui intervenendo durante uno scambio di droga tra i tre fasanesi ed i due albanesi, avvenuto nel parcheggio di un centro commerciale.
Al momento dell’intervento militare, uno dei due albanesi ha tentato la fuga ma è stato bloccato ed arrestato.

Sotto sequestro sono finite tre auto – una Audi R6 utilizzata dagli albanesi ed una Jeep Renegade noleggiata dai fasanesi per il trasporto dello stupefacente –, alcuni telefonini e circa mille euro in soldi contanti.

L’ipotesi investigativa è che la droga fosse destinata al mercato del Nord-Est italiano.