Cainan De Matos lascia il Futsal Cisternino e si accasa a Napoli.

Le parole del direttore sportivo Daniele Perrini ad inizio mercato avevano spaventato, ma le rassicurazioni date dalla società e dal diretto interessato la settimana scorsa avevano tranquillizzato il tifo giallorosso.

Gli elogi universalmente piovuti per la scelta di cuore, però, non sono bastati: il laterale brasiliano, nella giornata di venerdì 15 Dicembre 2017, è passato ufficialmente alla società partenopea.

Una scelta dolorosa, sofferta ma di vitale importanza, quella di cedere il brasiliano per la società giallorossa. Nonostante l’iniziale chiarezza societaria, però, il comunicato con cui si assicurava di non voler ascoltare richiesta per De Matos si è rivelato una vana promessa che, sebbene darà ossigeno alle casse giallorosse, rischia di essere una pugnalata ad un movimento in cui tanto, tantissimo si credeva e continua a credere a Cisternino al punto di prospettare un impianto ad hoc per ospitare le partite del calcio a 5 e di far passare in secondo piano la mancata iscrizione del Cisternino calcio al campionato.

Se da un lato è vero che il sacrificio di De Matos potrà garantire la “sopravvivenza” del progetto in Serie A, è altrettanto vero che Cisternino perde uno dei simboli del suo calcio a 5, il protagonista delle cavalcate trionfali delle passate stagioni che, sebbene non fosse riuscito ad esprimersi agli stessi livelli in Serie A, rappresentava per i tifosi l’idolo sportivo.

Di seguito, il comunicato con cui la società giallorossa annuncia la cessione di De Matos:

“Per noi è sempre stato come un figlio, uno di Cisternino, uno a cui si può solamente augurare il meglio e sperare che vada sempre tutto per il verso giusto, uno a cui indicare la scelta migliore, a costo di ferire i propri cuori e sentimenti.
In pochi attimi può cambiare tutto, ma ciò che non tramonterà è quel legame che abbiamo creato e vissuto negli anni con un atleta e uomo eccezionale come lui.

La società comunica la cessione a titolo temporaneo di Cainan De Matos alla Lollo Caffè Napoli.

L’universale originario di Tapera, nel girone di ritorno vestirà la maglia del Napoli dopo aver vestito per quattro anni e mezzo la casacca giallorossa ed essere entrato nella storia della società cistranese diventando il giocatore che ha realizzato più reti con la maglia della Block Stem nei campionati nazionali.
“Crediamo siamo la scelta migliore per il suo futuro – è il pensiero dei vertici societari -, ha scritto pagine meravigliose della nostra storia e siamo certi continuerà a farlo anche al Napoli. E’un’opportunità imperdibile per lui, vogliamo il meglio per la sua carriera e pensiamo davvero possa ambire alla realizzazione di un sogno e alla conquista di qualche trofeo”.

Una scelta dolorosa da ambo le parti, arrivata di colpo a mercato quasi chiuso, ma che ovviamente non deve macchiare il cammino fatto sin qui, mano nella mano, dal Cisternino e da Cainan De Matos.
“Lo ripeto, Cisternino è la mia seconda casa. Con le lacrime agli occhi, posso dire che qui ho vissuto i momenti migliori della mia vita, sportiva e non. E’ una scelta presa per il bene di tutti, ma che non cancella l’amore che ho per tutto questo popolo. Vi porterò sempre con me. La vita spesso può cambiare nel giro di pochissimi istanti, ma qui ho vissuto i giorni più belli. Le scelte, seppur dolorose, se sono per il bene di chi si ama, devono essere fatte con il sorriso sul volto. Io tiferò per Cisternino, per sempre”, ha affermato De Matos.

Come quando accompagni un figlio che via per una nuova vita, Cisternino accompagna Cainan nel grande futsal, con la speranza che un giorno possa davvero diventare uno dei più forti a livello internazionale, come noi crediamo e auspichiamo.

In bocca al lupo, Cainan”.