Due disegni dell’artista fasanese Vittoria Olive sono stati acquisiti alla collezione dei Musei Vaticani. Studentessa del corso di laurea magistrale in grafica d’arte all’Accademia di Belle Arti di Roma, Vittoria Olive, 23 anni, è stata fra i giovanissimi artisti scelti per la mostra “Antico Presente – L’Accademia disegna”, scaturita da un corso di disegno tenuto in Accademia dal prof. Pier Luigi Berto: gli allievi del corso si sono esercitati copiando dal vero le sculture antiche del Museo Gregoriano Profano in Vaticano, dove i lavori sono adesso esposti.

È stata la direttrice dei Musei Vaticani, Barbara Jatta, a decidere, in accordo con la direttrice dell’Accademia di Belle Arti, Tiziana D’Acchille, di conservare al patrimonio dei Vaticani i disegni esposti alla mostra, in via del tutto eccezionale dato che i Musei Vaticani per regolamento non acquisiscono opere di artisti viventi.

Vittoria Olive ha disegnato un ritratto virile di Virgilio degli inizi del I secolo dopo Cristo e una testa di Marsia, mitologico sfidante di Apollo in una gara musicale fra cetra e flauto. «I miei compagni di corso ed io non ci aspettavamo un onore così grande -commenta Vittoria -. Spero in futuro di continuare a meritarlo col mio lavoro».