CisterninoNotizie. com Politica Cisternino

Vito Zizzi: “Su Tari a Cisternino incredibili falsità e figuracce della maggioranza”

Vito Zizzi Pd CisterninoVito Zizzi, ex vice sindaco ed attuale consigliere di opposizione del comune di Cisternino, attraverso una nota apparsa sul proprio profilo Facebook, si scaglia contro l’amministrazione comunale per via delle falsità che, a suo dire, avrebbe asserito durante il consiglio comunale monotematico sul caso Tari:

“L’ENNESIMA PESSIMA FIGURA DELL’AMMINISTRAZIONE CONVERTINI e le incredibili falsità dell’assessore GUARINI.

Comune di Cisternino

Comune di Cisternino

Ieri si è svolto un inutile (perché privo di qualsiasi proposta in merito) consiglio comunale convocato dalla maggioranza per discutere sulla sentenza TARI emessa dal TAR di Lecce che ha dichiarato illegittima e quindi annullato la delibera relativa alle tariffe Tari 2017 approvate dalla giunta Conventini, nella parte relativa all’inserimento dei maggiori costi sostenuti nel 2016, nel piano tari nel 2017.
giunta Luca Covertini operato illegittimoPiù e più volte abbiamo ribadito a questa amministrazione che il loro operato era illegittimo: illegittima la delibera del 2.8.2016, illegittima la successiva delibera del 30 marzo 2017.
Siamo sempre rimasti inascoltati: così al primo errore/negligenza, CISTERNINO ERRORE NEGLIGENZAl’amministrazione Convertini ha aggiunto altro errore/negligenza, con l’ulteriore aggravio di oltre € 15.000,00 per spese legali.

Cisternino: a quando la restituzione dei soldi ai cittadini?

Cisternino: a quando la restituzione dei soldi ai cittadini?

Né in questo consiglio comunale sono state avanzate dalla maggioranza proposte per addivenire ad un concordato piano di restituzione delle somme illegittimamente riscosse.

Con inaudita sfrontatezza e tracotanza oggi l’assessore Guarini, artefice dei DENUNCIATI ED ACCERTATI ATTI

Stefano Guarini

Stefano Guarini

ILLEGITTIMI, (definiti in sentenza “negligente gestione del servizio”) distorcendo quanto risulta testualmente dagli atti e dalle sentenze, tenta di scaricare sulla precedente amministrazione Baccaro proprie esclusive responsabilità.

A coloro i quali interessa un minimo di verità:
1) l’atto che è stato impugnato dal Mef- Ministero dell’Economia e Finanza, prima MEF Ministero dell'Economia e Finanzacon la nota del 24.11.2016 (ignorata dalla giunta Convertini, perchè troppo competente per dar credito al Ministero) e poi con successivo ricorso al TAR, è esclusivamente la delibera del 2.8.2016 dell’amministrazione Convertini “perché approvata tardivamente”; spiega il MEF nella nota del 24.11.2016 che “la facoltà di modificare le tariffe oltre il termine di approvazione del bilancio (30.4.2016) doveva essere esercitata entro il 31.7.2016 (pag. 3 della nota MEF del 24.11.2016).

TAR Lecce

TAR Lecce

La DELIBERA DEL 2.8.2016 è stata sospesa dal TAR, quindi, PERCHÉ APPROVATA OLTRE IL TERMINE PERENTORIO DEL 31.7.2016.

2) Alla prima illegittimità si è aggiunta la seconda:
La successiva delibera del 30.3.2017 – relativa all’approvazione delle nuove tariffe Tari 2017 da parte della giunta Convertini – è stata anch’essa dichiarata illegittima ed annullata dal TAR Lecce con la sentenza del 18.10.2017, perché ha inserito nel piano Tari del 2017 i maggiori costi sostenuti nel 2016 (chi ha la pazienza e la voglia di verificare può leggere la sentenza in questione).

3) Va precisato inoltre che, come spiegato esaurientemente nel consiglio comunale soldi dalle tasche dei cittadinidi ieri (che invito a rivedere su You Tube), nei costi Tari 2017 sono stati inseriti circa € 100.000,00 per software e consulenze varie (altro che massima equità per i cittadini).

Continuare con le falsità, pur di non dimettersi, è davvero indice di attaccamento alla poltrona”.

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article