Domani, giovedì 21 dicembre, l’Amministrazione comunale di Fasano procederà allo scoprimento di quattro targhe toponomastiche per l’intitolazione di altrettante vie situate nel lotto di abitazioni in via Roma, alle spalle del supermercato “C7”. In particolare, alle ore 16 il sindaco Francesco Zaccaria e l’assessora alla Toponomastica Luana Amati scopriranno la targa della nuova via “Campioni d’Italia 2014” dedicata alla vittoria della squadra di pallamano Junior Fasano nel campionato nazionale di tre anni fa. «È un omaggio pubblico che va a tutti quegli atleti e dirigenti della squadra nostrana di pallamano per l’impegno profuso nella disciplina – afferma l’assessora Amati – finalizzato alla crescita dello sport locale che, in particolare nel 2014, ha dato lustro alla nostra città. Con l’intitolazione della via immortaliamo un momento glorioso per la nostra Fasano. In ogni caso, insieme con le altre tre intitolazioni veniamo incontro alle esigenze dei cittadini domiciliati in quelle vie che pativano un disagio importante sia per la corrispondenza, sia per eventuali richieste di soccorso. Siamo fortemente impegnati, assieme all’ufficio comunale Toponomastica – sottolinea Luana Amati – nel lavoro graduale di intitolazione di quelle strade già urbanizzate ma non ancora intitolate, consapevoli del disagio vissuto dai cittadini residenti o domiciliati in quelle strade».

Domani, oltre alla via “Campioni d’Italia 2014”, alla cui cerimonia di scoprimento della targa interverranno anche alcuni atleti e dirigenti della Junior Fasano, verranno scoperte le targhe di via Adolfo Rollo (scultore barese), di via Rodolfo Falcolini (fasanese d’adozione, presidente dell’ospedale “Umberto I” e proprietario dell’ex cinema “Ideale”, oggi “Mastroianni”, e del teatro “Sociale”, oggi di proprietà comunale) e di via Rita Levi Montalcini (la nota scienziata, premio Nobel per la medicina nel 1986).