Lo Sportello unico per le Attività produttive (Suap) del Comune di Fasano diventa telematico già da oggi. In ogni caso, sarà obbligatorio dal 5 febbraio per imprese, artigiani, commercianti (già operanti) e cittadini che volessero aprire ex novo una propria attività, utilizzarlo cliccando sul sito internet www.impresainungiorno.gov.it

Infatti, dopo il 4 febbraio 2018 nessuna istanza inviata al Suap comunale con altra modalità (pec o posta tradizionale) sarà istruita dagli uffici di settore. Lo ha annunciato la dirigente comunale al ramo Rosa Belfiore nella conferenza stampa di presentazione del nuovo sistema digitale, tenutasi oggi nella Sala di rappresentanza del Palazzo municipale, alla presenza di un cospicuo numero di professionisti, tecnici e commercialisti fasanesi.

È toccato al sindaco Francesco Zaccaria introdurre la novità «obbligatoria già dal 2010 ma che istituiamo adesso con soddisfazione, giacché come Amministrazione comunale, in un solo anno e mezzo di mandato, abbiamo digitalizzato settori importanti dell’intera macchina amministrativa: da oggi il Suap, dopo l’istituzione nello scorso anno del Suet (lo Sportello telematico per l’edilizia) e del Sit (Sistema informativo territoriale). Si tratta di strumenti fondamentali a disposizione dei cittadini e del sistema produttivo e professionale locale che rendono agevole, veloce, trasparente e chiaro il dialogo con la Pubblica Amministrazione. Il prossimo 22 gennaio – ha anticipato il sindaco Zaccaria – firmeremo una convenzione anche con i commercialisti ed il sistema sarà operativo a tutti gli effetti». Il primo cittadino ha voluto ringraziare dirigente, dipendenti comunali di settore, assessora al ramo, Camera di commercio di Brindisi (partner del Comune per l’istituzione del Suap) e la “Infocamere” (società consortile di informatica delle Camere di commercio italiane che ha predisposto la piattaforma digitale) per la perfetta sinergia lavorativa «che ha permesso l’istituzione odierna dello Sportello digitale». Anche l’assessora alle Attività produttive Luana Amati si è detta «orgogliosa per il traguardo adesso raggiunto con il Suap, che rappresenta un ulteriore passo verso l’innovazione tecnologica della Pubblica Amministrazione che ci eravamo dati come obiettivo già durante la campagna elettorale del 2016, che ci ha visti vincitori».

L’affidamento del sistema digitale Suap alla “Infocamere” avrà durata triennale, come ha detto la dirigente comunale Belfiore, mentre il responsabile Suap della Camera di commercio di Brindisi Angelo Guadalupi ha assicurato l’impegno della CamCommercio affinché anche l’Asl brindisina si colleghi alla piattaforma per rispondere meglio alle procedure telematiche richiedenti anche l’autorizzazione o il parere dell’Asl su alcune pratiche presentate.

È toccato, infine, al responsabile Suap per “Infocamere” Michele Silletti illustrare concretamente il funzionamento del portale, mentre il responsabile generale di “Infocamere” Franco Rossa era presente in Sala tra il pubblico.

Sostanzialmente, tutte le pratiche e le comunicazioni relative all’avvio, allo svolgimento, alle modifiche e alla cessazione di qualsiasi attività produttiva, a partire obbligatoriamente dal 5 febbraio, dovranno essere esclusivamente presentate tramite il portale www.impresainungiorno.gov.it e saranno gestite esclusivamente in modalità telematica dal settore Attività produttive del Comune di Fasano.