Gli agenti del commissariato di polizia di Martina Franca, a seguito di segnalazioni pervenute, hanno individuato una casa di appuntamenti clandestini situata nel centro storico di Martina Franca.

In una di queste, è stato rintracciato un transessuale brasiliano di 36 anni che da alcuni giorni usava quell’appartamento per prostituirsi. Dai successivi controlli si è accertato che il brasiliano era già destinatario di precedenti decreti di espulsione dal territorio nazionale da parte di altre Questure italiane per aver esercitato in altre Province italiane l’attività di prostituzione.

Per tale motivo nei confronti del cittadino sudamericano, veniva emessa una nuova ordinanza con la quale si ordinava di lasciare il territorio italiano entro sette giorni.