Approvate all’unanimità dei presenti le modifiche al Regolamento Tari 2018. È l’aspetto più rilevante emerso dal Consiglio comunale di Martina Franca tenutosi martedì 30 gennaio su uno dei provvedimenti più importanti iscritti all’ordine del giorno.

Modifiche che hanno migliorato l’impianto complessivo del regolamento e introdotto novità funzionali all’avvio del nuovo servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti.

Nonostante le sempre più risicate risorse a disposizione dei Comuni, si confermano le esenzioni totali per i possessori di ISEE fino a 3.000€, le riduzioni del 50% della tassa per ISEE da 3.001€ a 6.000€. Importante novità è l’introduzione di una nuova fascia ISEE, compresa tra 6.001€ a 9.000€, che potrà usufruire di un plafond di 30.000€ per ottenere una riduzione della tassa del 20%.

Altra rilevante modifica, legata al nuovo servizio nell’agro che partirà a breve, è la graduazione della tassa in relazione alla distanza dell’utenza residenziale dal più vicino centro di raccolta. Nello specifico, la tassa sarà pagata per intero nella ipotesi di una distanza di un chilometro dal più vicino centro di raccolta, al 90% se la distanza è compresa tra 1 e tre chilometri, al 70% per distanze comprese tra 3 e 5 chilometri, al 35% per distanza oltre i 5 chilometri. A prescindere dalla distanza a tutte le utenze sarà corrisposta una riduzione del 10% sulla parte variabile per compostaggio domestico.

Viene confermata l’esenzione per le organizzazioni di volontariato, le associazioni, i comitati, le fondazioni e le società cooperative senza fine di lucro.

Introdotta, inoltre, la riduzione del 30% per i parcheggi sotterranei delle attività commerciali.
Le modifiche al Regolamento guardano anche alla green economy. Le utenze domestiche e non domestiche, infatti, che praticano il compostaggio domestico aerobico, potranno usufruire di una riduzione del 10% della parte variabile della tassa. Inoltre, è stata introdotta una riduzione del 10% sulla quota variabile fissa della tariffa per i contribuenti che utilizzano i pannolini lavabili.
È opportuno ricordare che tutte le richieste di esenzione o riduzione devono essere richieste attraverso istanza da presentare all’ufficio tributi, anche attraverso l’utilizzo di sistemi telematici abilitati. Per il 2018 , ed in via transitoria, tutte le istanze potranno essere presentate entro il 31 marzo 2018, mentre le variazione entro 90 giorni dal verificarsi dell’evento.

Infine, ulteriore passo in avanti verso l’esigenza di digitalizzare la P.A. Sarà possibile, infatti, per gli utenti utilizzare la piattaforma LINKMATE già attiva sul Sito internet del Comune, attraverso il quale i contribuenti potranno accedere alle informazioni e verificare la propria posizione tributaria. Per coloro che si avvarranno del LINKMATE, è previsto uno sconto di 5€ per le utenze domestiche e di 3€ per quelle non domestiche.