L'Acropoli di Puglia olio extra vergine a Martina Franca

L’Acropoli di Puglia olio extra vergine a Martina Franca

CISTERNINO NOTIZIE

Casalini-Acquarossa di Cisternino presunto rilevamento xylella

Casalini-Acquarossa di Cisternino presunto rilevamento xylella

La Xylella fastidiosa avanza pericolosamente ed ora, come vi avevamo anticipato mesi addietro, vede impegnato nella lotta anche il territorio di Cisternino.

L’avanzamento del batterio non bada ai tempi burocratici necessari per i ricorsi e, ora, interessa la parte a nord della zona cuscinetto che potrebbe provocare un danno inestimabile al territorio interessato:

abbattimento ulivo infetto

abbattimento ulivo infetto

in agenda ci sono centinaia di abbattimenti programmati che, da quanto appreso, investiranno un’area boschiva di essenze mediterranee situata tra Cisternino ed Ostuni. Ad essere “condannate a morte” sono piante comprese tra le 23 specie qualificate come “ospitanti” del batterio e, con un ulivo infetto distante meno di cento metri, il destino dell’area appare segnato; si tenterà di preservare le piante secolari, ma la compromissione dell’area sarà comunque tangibile.

xylella nell'agro di Cisternino-Ostuni-Ceglie

xylella nell’agro di Cisternino-Ostuni-Ceglie

La Regione Puglia, nei giorni scorsi, ha emesso i decreti ingiuntivi di eradicazione, notificati ai proprietari di sette focolai con presenza di alberi di ulivo risultati infetti, tra cui alcuni secolari, situati in agro di Cisternino, Ostuni e Ceglie Messapica, focolai di cui vi avevamo parlato nel Settembre scorso.

La stessa Regione Puglia, nella giornata di giovedì 1° Febbraio 2018, ha convocato una riunione proprio a Cisternino a cui hanno preso parte il sindaco, Luca Convertini, la sua vice, Marilena Semeraro, il vicesindaco di Ceglie Messapica, Angelo Palmisano, gli assessori all’ambiente ed alle attività produttive del comune di Ostuni, Luigi Nacci e Maria Zurlo, il dirigente del Dipartimento Agricoltura, Gianluca Nardone, il direttore dell’Osservatorio f

Ulivi in contrada Acquarossa

Ulivi in contrada Acquarossa

itosanitario regionale, Pasquale Solazzo, la responsabile del Servizio produzioni vivaistiche e controllo organismi nocivi, Anna Percoco, ed il responsabile organizzativo dell’Osservatorio fitosanitario provinciale, Cosimo Cavallo.

Superati gli intoppi di ordine giuridico che impedivano l’eradicazione e l’abbattimento nelle aree soggette a

vincolo, si procederà cercando di salvaguardare gli ulivi monumentali non infetti analizzandoli caso per caso e, se necessario, potandoli ed isolandoli con reti metalliche dalle trame fitte.

L’incontro è terminato con un sopralluogo nel terreno in cui risulta essere presente l’albero di ulivo infetto, situato in contrada Acquarossa, nei pressi della frazione cistranese di Casalini.

 

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article