Due pasticceri di Ceglie Messapica – di 30 e 28 anni – sono stati denunciati dai Carabinieri perché ritenuti responsabili di lancio di uova nei confronti di due persone – un 35enne ed un 36enne – di Villa Catelli.

Le vittime, che erano bersaglio dei due giovani pasticceri da tempo, hanno presentato querela denunciando che anche le proprie abitazioni ed automobili sarebbero state prese di mira dai due.

I due, individuati e bloccati dai Carabinieri, nel vano portaoggetti della loro auto trasportavano cinque uova probabilmente pronte per nuove scorribande.

Si indaga per appurare se le vittime di tali “scherzi” fossero solo i due di cui sopra o se anche altri siano stati bersaglio di questi episodi.