Stasera prende il via la 68^ edizione del Festival della canzone italiana a Sanremo.

Claudio Baglioni sarà il direttore artistico e la sua conduzione sarà affiancata da Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino

Tanta Puglia sarà presente sul palco del Teatro Ariston e, tra gli artisti pugliesi in gara, sarà presente Renzo Rubino, cantautore di Martina Franca che presenterà la canzone “Custodire” per la realizzazione della quale è stato fondamentale l’aiuto di un altro pugliese doc nonché produttore del brano di Rubino, ossia Giuliano Sangiorgi, frontman dei Negramaro che pure saranno tra i superospiti di questa edizione.

“Custodire ha radici profonde. Nasce dal desiderio di scoprire perché ho deciso di comunicare il più possibile attraverso la musica. Mi sono ricordato che la mia è sempre stata la necessita di essere capito e ascoltato dai miei genitori. Come tantissimi della categoria, non si parlano più. Custodire è quello che vorrei si dicessero, sono loro due chiusi in una stanza, da soli, intenti nel cercare di proteggere un pezzo di affetto nonostante l’arroganza che ha contaminato il rapporto. Custodire è speranza, è far luce su un tema messo da parte e di cui non se ne parla mai abbastanza”, racconta Renzo Rubino a proposito del proprio brano.

Stando agli scommettitori, con i favori del pronostico parte la canzone “Non mi avete fatto niente” interpretata da Ermal Meta, albanese di origine e barese di adozione, e Fabrizio Moro.

Gli altri pugliesi in gara saranno il cantautore brindisino Bungaro con “Imparare ad amarsi” (interpretata con Ornella Vanoni e Pacifico) ed il tarantino Diodato (con Roy Paci) che presenterà “Adesso”.