Punzi Leonardo a Cisternino

Punzi Leonardo a Cisternino è Agricoltura & Giardinaggio

CISTERNINO NOTIZIE TERRITORIO

AIA del VENTO HOTEL RISTORANTE a CISTERNINO

Xylella: chiamate la neuro!  L’OPINIONE di Giuseppe Vinci

Xylella: chiamate la neuro!  L'OPINIONE di Giuseppe Vinci per Cisternino Notizie

Giuseppe Vinci

Giuseppe Vinci

La proposta del Conosorzio Dop Terra d’Otranto, per il territorio di Cisternino, Ostuni e dintorni, ovvero la muova fascia di contenimento, consiste nel togliere tutte le foglie agli olivi onde evitare il contagio.

Avete letto bene! Togliere tutte le foglie!!!

foto del Conosorzio Dop Terra d'Otranto

foto del Conosorzio Dop Terra d’Otranto

ulivo senza foglieOra il discorso è abbastanza semplice. Senza le foglie, proprio ora che si avvicina la stagione della fioritura, le piante come vanno in fotosintesi, forse con l’intervento divino? Non so quale obbiettivo questo personaggio, il quale si spaccia per ricercatore (non mi pare abbia mai preso un dottorato di ricerca!), se non quello di procurare ulteriore danno agli olivicoltori della bassa Murgia. Per me sarebbe da rinchiudere al più presto!

Non sia mai a qualcuno, dalle parti di Cisternino, venga l’infelice idea di adottare una soluzione simile. Follia allo stato puro! Si rischia di perdere piante, che è bene sottolinearlo, a Cisternino sono sanissime, come pure a Ostuni, Carovigno, San Vito, Francavilla Fontana, Oria.

Xylella: Certificazione delle Competenze

Osservatorio Fitosanitario Regionale PugliaQuando, ad agosto/settembre del 2013, l’allora direttore dell’Osservatorio Fitosanitario Regionale, dott. Guario, la sua collega dott.sa Percoco, Martelli e i suoi colleghi dell’Università e del Cnr, consigliarono gli olivicoltori del gallipolino le capitozzature e le sbrancature dell’olivo per evitare che la “malattia” si diffondesse, non fecero altro che precipitare la situazione, determinando la morte di migliaia di piante e la diffusione di patogeni insettivori come fleotribo, zeuzera, oziorinco e tantissimi altri che, in assenza di ospiti vivi, colonizzarono gli oliveti più prossimi, trasmettendo anche pericolosi patogeni fungini come il Verticillium e altri ancora.

Basso SalentoC’è da considerare poi ancora un aspetto importantissimo. Il fenomeno dei disseccamenti nel gallipolino ha avuto inizio, per la quarta volta nella storia degli ultimi 4 secoli, sul finire degli anni ’90 del secolo scorso e si è protratta fino ad oggi, pur restando confinato in modo particolare nel basso Salento.

Usate la ragione, non lasciatevi incantare dai falsi profeti e da millantatori di professione!

Cliccando qui, il link del Comunicato Stampa del Conosorzio Dop Terra d’Otranto

Emporio Leonardo Punzi & F. a Cisternino. Torniamo alla Natura

Emporio Leonardo Punzi & F. a Cisternino. Torniamo alla Natura

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article