Nel corso di un controllo in un panificio di Ceglie Messapica, i carabinieri del Nucleo antisofisticazioni e sanità di Taranto hanno riscontrato la presenza di alimenti in cattivo stato di conservazione in quanto congelati: si tratta, perlopiù di farine ed altre materie prime per la panificazione.

Dall’ispezione dei locali sono emerse, inoltre, diverse carenze di natura igienico-sanitaria e strutturale. Il personale medico dell’Azienda sanitaria locale, presente sul posto, ha così disposto la chiusura dell’esercizio. I militari del Nas hanno invece denunciato il titolare – il 42enne D.L. – e sequestrato alimenti per circa mille euro. Il valore della struttura ammonta a circa 300mila euro.

Questo è il secondo caso di panificio sanzionato dai Nas a Ceglie Messapica nel giro di pochi giorni.