BAR FOD a CISTERNINOCISTERNINO NOTIZIE TERRITORIO

PAM Supermercato CisterninoOstuni: terremoto in zona generato dalle recenti ispezioni sottomarine con “Air Gun”?

Ostuni: terremoto generato dalle recenti ispezioni sottomarine? Una “strana” coincidenza o, all’inverso, una responsabilità dovuta alle ispezioni sismiche, da parte dell’inglese “Northern Petroelum”, nel mare Adriatico a circa 14 miglia dal litorale tra Ostuni a Monopoli? Una domanda più che legittima visto che, a prescindere dalla vicinanza della piattaforma petrolifera dell’Eni, in questo mese di marzo 2018, il governo italiano aveva concesso le autorizzazioni per dette “ispezioni”. Un’allarmante contemporaneità Terremoto al largo di Ostuni. O Air Gun?con la scossa di terremoto, avvenuta nella notte tra venerdì 23 e sabato 24 Marzo 2018 e, più precisamente, alle ore 00:31/2.

E, secondo quanto riferito dal Blog “Dorsogna”, nel corso di questo mese è stata autorizzata una campagna di prospezione geofisica SD Adriatico Meridionale tramite l’ottenimento di dati geofisici su una zona di mare, all’incirca di 860 chilometri quadrati e, perlomeno a 27 chilometri di distanza al largo della città di Brindisi.

Northern Petroleum in Italia e Puglia

 

preparazione Air Gun

preparazione Air Gun

Quindi, di conseguenza, potrebbe essere presumibile che, anche nella nottata di ieri 24 Marzo 2018, si sia utilizzato cannonate d’Air Gun, dispositivi usati in geofisica in mare che genera onde compressionali le quali, emettono bolle di aria compressa nelle acque marine tramite un’attrezzatura, di solito posizionata a bordo di un’imbarcazione, che, attraverso un tubo, trasmette quest’aria nell’Air Gun.

tubo ed esplosione Air Gun (Ph mymodernmet.com)

tubo ed esplosione Air Gun (Ph mymodernmet.com)

Una volta sott’acqua mediante una camera stagna, ottenuta la pressione idonea, l’aria viene rilasciata velocemente, un’azione che genera una bolla d’aria che, sott’acqua con l’espansione fulminea, dà modo di produrre un’onda compressionale nel mezzo liquido. 

Diverse aziende, l’inglese Northern Petroleum, che ha sede a Londra, insieme all’americana Global Med, all’australiana Global Petroleum Limited, alla norvegese Spectrum e all’italiana ENI, sono autorizzate all’accesso dei mari pugliesi dal Ministero dell’Ambiente. E, qualche mese addietro, avevano avvisato lo stesso Ministero di aver approntato un calendario di ricerca, attraverso Air Gun, per il mese di Marzo 2018.

Ministero dell’Ambiente, senza reale tutela, e zona pugliese interessataPer l’appunto, una coincidenza che appare alquanto strana. Nel mese di Marzo e, guarda caso, proprio nella stessa area in cui si è registrato il sisma delle 00:32 di Sabato 24. Un terremoto che, lo ricordiamo, da alcuni stessi sismologi è stato Regione Pugliadefinito “raro” e di conseguenza sospetto. Un terremoto che, da quanto appreso, potrebbe avere ulteriori simili episodi visto che le suddette autorizzazioni sono state rilasciate (nonostante il fermo NO della Regione Puglia e di tantissime associazioni e cittadini pugliesi), alla Northern Petroleum, da Lunedì 12 Marzo a Domenica 15 Aprile 2018 “in modalità gestite autonomamente” dalla società inglese.

Secondo tanti studiosi, alcune gravi conseguenze potrebbero interessare la suddetta area in cui si è registrato il movimento tellurico nella notte del 24. Senza contare che le cannonate di aria compressa, in forma così elevata, sono terribilmente dannose per gli equilibri naturali dell’ecosistema marino.

Detto questo, ora c’è la necessità di capire, quanto prima, se nei giorni precedenti la nottata tra il 23 ed 24 Marzo ci siano stati altri utilizzi di Air Gun nella zona interessata dall’episodio sismico avvertito, così fortemente, anche in zone pugliesi ben lontane dall’epicentro registrato. Un’informazione che, di certo, le entità governative interessate devono dare ai cittadini pugliesi interessati.

NO alle esplosioni nel nostro mare Adriatico

Buona domenica delle Palme 2018 CN&T

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article