I Carabinieri della Stazione di Locorotondo hanno arrestato un cinquantenne, già noto alle forze dell’ordine, per spaccio. L’uomo, un sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno, aveva iniziato l’attività illecita avendo un giro di clienti proveniente dalla stessa Locorotondo, ma anche da Alberobello e Martina Franca.

I Carabinieri, dopo essersi appostati nei pressi dell’abitazione dell’indagato, hanno notato uno strano via vai di persone. Dopo aver deciso di intervenire, hanno fermato un “cliente” di 30 anni che aveva cercato di darsi alla fuga ma, vistosi circondato, non ha potuto fare altro che consegnare la dose di cocaina appena acquistata.
A quel punto i militari hanno fatto irruzione nella casa del sorvegliato, trovando, 7 involucri di cocaina, due telefoni cellulari utilizzati dal medesimo per la sua attività di spaccio e 700 euro in contanti, frutto appunto dello spaccio.

L’uomo, pertanto, è stato arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.