La zona della Valle d’Itria era già stata intaccata tramite la presenza nella zona cuscinetto prima e la triste penetrazione della Xylella fastidiosa poi dalla sputacchina e dalla minaccia per tutto l’ambiente ed il patrimonio paesaggistico circostante con piante infette scoperte a Cisternino – oltre che ad Ostuni e Ceglie Messapica -, ma è di questi giorni l’allargamento dei confini della zona cuscinetto al resto della Valle d’Itria ed alla piana degli ulivi millenari (già intaccata tramite Ostuni, come detto): adesso la zona cuscinetto comprende Locorotondo, Martina Franca e Fasano, oltre che Monopoli.

La presenza nella zona cuscinetto, come noto, comporterà alcune misure preventive da rispettare e che le amministrazioni si occuperanno di far rispettare.