L’Associazione Micologica Naturalistica della Valle D’Itria, con il patrocinio del Comune di Martina Franca, organizza, per il sesto anno consecutivo, una mostra sulle erbe spontanee e sui bonsai. L’iniziativa si svolgerà il 28 e il 29 aprile presso il Centro Servizi di Piazza F. D’Angiò

Novità di questa edizione sono le sostanze, naturali e chimiche, che dalle piante passano al nostro organismo attraverso il cibo o l’ingestione consapevole o inconsapevole; tra queste sostanze quelle psicoattive sono presenti in percentuali diverse in ogni organismo e vengono attivate dal laboratorio chimico presente in ogni essere vivente.

Parlare di “droghe” è quindi una conseguenza logica nel proseguire la missione Associativa e per far questo si è chiesto l’intervento di professionalità diverse che nel bene o nel male interagiscono, con l’uso e l’abuso, non solo realmente ma anche nel pensiero collettivo e nei miti autodistruttivi.
Due giorni in cui la parola “droga” verrà analizzata, scomposta e ricomposta in tutti gli ambiti sociali del nostro tempo, musicale, psicologico, medico, mitologico, tossicologico e penale.

Attraverso i nostri esperti il botanico Prof. Remo Caroli, Felice Tanzarella e Raffaello Caroli Casavola e gli associati, verrà allestita la mostra delle erbe spontanee con particolare attenzione alle specie tossiche e velenose facilmente confondibili con le specie eduli; ciò al fine di offrire informazioni sulle proprietà alimentari e/o tossicologiche delle specie spontanee e autoctone del nostro territorio. Per tutta la durata della Manifestazione saranno a disposizione dei visitatori gli esperti botanici dell’Ass. Micologica e gli esperti dell’Associazione Valle d’Itria Bonsai di Locorotondo che allestiranno, oltre alla mostra, un piccolo spazio laboratorio per la cura del Bonsai.

La manifestazione, pertanto, ha un doppio scopo: di avvicinare la popolazione alla riscoperta delle antiche tradizioni popolari di raccolta e riconoscimento delle specie erbacee eduli del nostro territorio e di affrontare l’argomento “droghe”, a 360 °C per dare una chiara e inequivocabile lettura dei pericoli psicologici, fisici e penali dell’assunzione di sostanze che alterano lo stato di coscienza, siano esse legali (alcol, tabacco, farmaci da prescrizione e da banco, ecc.) (abuso) che illegali (metamfetamine, cocaina, marijuana, hascisc, ecc.) (uso).

In ordine di apparizione, per affrontare questo viaggio conoscitivo nel mondo delle sostanze di uso e abuso, saremo condotti per mano dai seguenti relatori: “Polizia di Stato, Carabinieri per la biodiversità. Pietro Andrea Annicelli, Antonella Chionna, Franco Speciale, Marcello Palmisano, Vincenza Ariano, Gerardo Martino, Camillo Pace, Antonio Palmisano, Remo Caroli, Emanuela Soleti, Gianni Svaldi, Ilaria Malagrinò, Agostino Convertino, Michele Mancone, Pasquale Mega, Camillo Pace.”

L’Associazione intende ringraziare tutti gli amministratori della Città di Martina Franca per aver recepito lo spirito di prevenzione della manifestazione. Video di lancio:1° Festival della Psiche https://youtu.be/2Bjsx2uoBQE