Nei giorni scorsi presso il caffè letterario Undercover di Martina Franca, l’Assessora per le Politiche alla Persona, Tiziana Schiavone, ha partecipato all’iniziativa “Profumo di T(h)è al limone” con Valentina Rota che ha portato in scena un caso realmente accaduto di una donna vittima di violenza. Il 3 maggio presentazione del libro di Annamaria Zito “Vite ai bordi” con gli Assessori Schiavone e Lenoci

Nei giorni scorsi presso il caffè letterario Undercover l’Assessora per le Politiche alla Persona, Tiziana Schiavone, ha partecipato all’iniziativa patrocinata dal Comune di Martina Franca in collaborazione con il Centro Anti Violenza – “Rompiamo il silenzio”, “Profumo di T(h)è al limone” con Valentina Rota che ha portato in scena un caso realmente accaduto di una donna vittima di violenza.

“Prosegue la nostra attività di sensibilizzazione alla ‘violenza di genere’ – dichiara l’Assessora Schiavone -. Dobbiamo parlare il più possibile di questo tema e far sentire tutto il nostro sostegno alle donne vittime di violenza incoraggiandole a denunciare questi soprusi”.
Per continuare a discutere del tema, giovedì 3 maggio alle ore 18:00, il Comune di Martina Franca e lo SPRAR organizzano presso la Biblioteca Comunale la presentazione del libro “Vite ai Bordi” di Annamaria Zito.

L’opera è stata ispirata alla storia vera e travagliata di una donna nigeriana vittima di tratta che è stata ospite del centro di seconda accoglienza, gestito dall’Associazione Salam, lo SPRAR DI MARTINA FRANCA.
Il libro affronta la delicatissima tematica del fenomeno della tratta e della violenza di genere. Un tema attualissimo che impone una seria riflessione e una presa di posizione alla luce della drammaticità delle storie raccontate dalle stesse vittime, come anche dei numeri del fenomeno che continuano a crescere. A finire sulle strade italiane, sono soprattutto le ragazze nigeriane schiave dello sfruttamento sessuale, come emerge da una ricerca di Save the Children (Piccoli Schiavi Invisibili), riferita allo scorso anno. E tra queste è stato inoltre riscontrato che le vittime sono sempre più giovani: sono prevalentemente ragazze tra i 15 e i 17 anni con una scarsa scolarizzazione e provenienti da contesti molto poveri del loro Paese.
Sarà la presentazione del libro di Annamaria Zito occasione per approfondire questo tema, come anche per amplificare la voce di chi come la protagonista dell’opera ha subito questo crimine non trovando la forza di ribellarsi.

Introdurrà l’incontro l’Assessora alle Politiche Sociali del Comune di Martina Franca Tiziana Schiavone. Interverranno: l’autrice del libro Annamaria Zito, la Presidente Associazione Salam (Sprar Martina Franca) Simona Fernandez, la mediatrice culturale Casa Rifugio per donne vittime di tratta all’interno del progetto “la Puglia non tratta-insieme per le vittime” – GIRAFFA ONLUS Belma Tuzi, la Responsabile Sprar MSNA Campi Salentina – Arci Lecce Ilaria Grasso, e la Presidente Presidi del Libro Anna Maria Montinaro.

Modera Valentina Lenoci – Assessore Politiche Comunitarie, Partecipazione, Innovazione, Open data, Politiche Giovanili – Comune di Martina Franca.
L’obiettivo dell’iniziativa è anche quello di incoraggiare quante versano nella stessa e drammatica condizione a dire basta, così che ogni donna o bambina possa vivere libera nel rispetto dei suoi diritti.