'&Grazia Cisternino Tagliati X il SuccessoLocorotondo Eventi CN&T

La Pignatta a Lorotondo è Gusto - CN&T Valle d'Itria

STEFANO BENNI a Locorotondo con Prendiluna

SIAL SERRAMENTI FASANO

Stefano Benni

Stefano Benni

Il famoso scrittore Stefano Benni sarà, sabato prossimo 5 maggio 2018, ospite nella cittadina di Locorotondo in Valle d’Itria. Benni, accompagnato dalla scrittrice Giorgia Lepore e grazie alla Libreria L’Approdo, all’ausilio del Ristorante Bina e al patrocinio del Comune di Locorotondo,  avrà modo di presentare il suo nuovo lavoro, il romanzo “Prendiluna“.

Il volume, lungo 224 pagine, avrà un prezzo di copertina di 16 euro e 50 centesimi (in preordine le maggiori librerie online lo propongono con il 15% di sconto), mentre per le versioni mobi, epub e pdf di Prendiluna il prezzo sarà pari a 9 euro e 99 centesimi. 

BAR FOD a CISTERNINO

Prendiluna: trama del nuovo libro di Benni

Stefano Benni a Locorotondo presenta PrendilunaLa trama di Prendiluna è ricca di elementi fiabeschi e surreali.

Prendiluna, protagonista del romanzo, è una maestra in pensione a cui viene affidata un’importantissima missione da parte di un gatto fantasma. Da questo punto di partenza la storia si dipana in un mondo onirico sempre più imprevedibile, con personaggi che potrebbero essere creature celesti oppure dei fuggitivi da una clinica, un killer-diavolo, altri fantasmi, gatti telepatici e gatti poeti, odiatori cibernetici, scienziati ed ex allievi della protagonista. Il “cammino” di Prendiluna la porterà all’Università Maxonia, dove scatterà l’ora della battaglia.

Una notte in una casa nel bosco, un gatto fantasma affida a Prendiluna, una vecchia maestra in pensione, una Missione da cui dipendono le sorti dell’umanità. I Diecimici devono essere consegnati a dieci Giusti. È vero o è un’allucinazione? A partire da questo momento non saprete mai dove vi trovate, se in un mondo onirico farsesco e imprevedibile, in un sogno Matrioska o in un Trisogno profetico, se state vivendo nel delirio di un pazzo o nella crudele realtà dei nostri tempi.
Stefano Benni PrendilunaIl libro viaggia attraverso il triste rettilario del mondo televisivo, e la gioia dei bambini che sanno giocare al Pallone Invisibile, periferie desolate e tunnel dove si nascondono i dannati della città e arriva  alla fine sulla luna, o in riva al mare, o nella dilaniata realtà del nostro presente. 

I Diecimici devono essere consegnati a dieci Giusti. È vero o è un’allucinazione? A partire da questo momento non saprete mai dove vi trovate, se in un mondo onirico farsesco e imprevedibile, in un sogno Matrioska in un Trisogno profetico, se state vivendo nel delirio di un pazzo o nella crudele realtà dei nostri tempi. Incontrerete personaggi magici, comici, crudeli. Dolcino l’Eretico e Michele l’Arcangelo – forse creature celesti, forse soltanto due matti scappati da una clinica, che vogliono punire Dio per il dolore che dà al mondo. Un enigmatico killer-diavolo, misteriosamente legato a Michele. Il dio Chiomadoro e la setta degli Annibaliani, con i loro orribili segreti e il loro disegno di potere. E altri vecchi allievi di Prendiluna: Enrico il Bello, Clotilde la regina del sex shop, Fiordaliso la geniale matematica. E il dolce fantasma di Margherita, amore di Dolcino, uccisa dalla setta di Chiomadoro.

Auto Zizzi Cisternino è Fiat

E conosceremo Aiace l’odiatore cibernetico e lo scienziato Cervo Lucano che insegna agli insetti come ereditare la terra. Viaggeremo attraverso il triste rettilario del mondo televisivo, e la gioia dei bambini che sanno giocare al Pallone Invisibile, periferie desolate e tunnel dove si nascondono i dannati della città. Conosceremo i Diecimici – come Sylvia la gatta poetessa, Jorge il gatto telepatico, Prufrock dalle nove vite – e poi Hamlet il pianista stregone, il commissario Garbuglio che vorrebbe diventare un divo dello schermo, e l’ultracentenaria suor Scolastica, strega malvagia e insonne in preda ai rimorsi. Fino all’Università Maxonia, dove il sogno diventerà una tragica mortale battaglia e ognuno incontrerà il proprio destino. E ci sveglieremo alla fine sulla luna, o in riva al mare, o nella dilaniata realtà del nostro presente.

L’incontro si svolgerà  sabato 5 maggioore 19:30 Auditorium Boccardi c/o IISS Basile Caramia – Locorotondo.
INGRESSO GRATUITO

AUDITORIUM G. BOCCARDI a LOCOROTONDO

La Città Incantata Fasano

STEFANO BENNI, la BIOGRAFIA

Genio della satira italiana, Stefano Benni è conosciuto dai lettori più informati per i brillanti e sapidi articoli che nell’arco della sua ormai lunga carriera sono periodicamente apparsi su vari quotidiani e periodici italiani. Da “Panorama” a “la Repubblica”, da “il manifesto” a “MicroMega”, passando dall’indimenticabile “Cuore”, la sua produzione rappresenta un impietoso ritratto dei vizi e dei difetti dell’Italia degli ultimi decenni, con i suoi aspetti grotteschi e surreali, tali da superare talvolta le stesse capacità della satira. 

Samsara Benessere a Cisternino

Con il suo sguardo rigorosamente di sinistra Benni è riuscito a farci ridere delle pochezze tipiche della politica più meschina e abborracciata, così come degli episodi più eclatanti che ci assediano dalle pagine dei giornali. Benni però è anche uno scrittore coi fiocchi, una penna dall’abilità sconcertante. A riprova di questa affermazione basterebbe leggere i racconti contenuti ne “Il bar sotto il mare”, uno dei suoi tanti libri. Vi si trovano parodie di vari stili di scrittura e, se il primo racconto raggiunge il sublime nella parafrasi del minimalismo alla McInerney, “Il mistero di Oleron” è stupefacente nella mimesi del tipico racconto d’orrore ottocentesco, rifacimento che non ha nulla da invidiare ai vari Edgar Allan Poe, Love-Peackock, Lovecraft e via elencando.

Galizia Viaggi a Cisternino

Personaggio assai schivo e riservato Stefano Benni si concede pochissimo ai media così come rarissime sono le sue interviste, per non parlare delle apparizioni televisive.

Nato il 12 agosto 1947 ha iniziato a pubblicare alcune delle migliori opere della narrativa italiana negli anni ’80 e ’90.

Presso l’editore Feltrinelli, dopo la raccolta di poesie satiriche “Prima o poi l’amore arriva” (1981), è la volta del romanzo satirico-fantascientifico “Terra!” (1983) che lo pone all’immediata attenzione della critica europea. Dopo la parentesi de “I meravigliosi animali di Stranalandia” (1984) con i disegni di Pirro Cuniberti che lo avvicinano alla linea fantastica-ironica di Gianni Rodari, tenta il romanzo più impegnato con “Comici spaventati guerrieri” (1986), una critica neanche tanto velata della condizione urbana:

verrà realizzato un film che sviluppa alcune delle idee implicite nel romanzo stesso.

Carta e Penna a Cisternino

In qualità di saggista ha collaborato a “Futuro news”, ed. Fanucci, e ad un’iniziativa editoriale dell’ed. Franco Muzzio.

I lavori seguenti sono una continua crescita con la composizione di opere di carattere fantastico fortemente legate alla situazione politica e sociale contemporanea. Altri suoi libri sono: “L’avventura”, “Baol, Una tranquilla notte di regime”, “La Compagnia dei Celestini”, “Spiriti”, “Saltatempo” (Premio Bancarella 2001), le raccolte di racconti (oltre al già citato “Il bar sotto il mare”), “L’ultima lacrima”, “Bar sport”, “Bar sport duemila” e le raccolte di brani teatrali “Teatro” e “Teatro2”.

Per Feltrinelli ha diretto la collana “Ossigeno”; ha curato la regia e la sceneggiatura del film “Musica per vecchi animali” (1989) e ha allestito col musicista Paolo Damiani lo spettacolo di poesia e jazz, “Sconcerto” (1998).

È ideatore della “Pluriversità dell’Immaginazione” e dal 1999 cura la consulenza artistica del festival internazionale del jazz “Rumori mediterranei” che si svolge ogni anno a Roccella Jonica.

 

Auto Zizzi Cisternino è Fiat

ORYS 2018 a Cisternino 9-10 Giugno by CN&T

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article