CisterninoNotizie.com CN&TCISTERNINO: la scomparsa di Paolo Favre

nel ricordo di Roberto Pinto e Giuseppe Vinci

CISTERNINO NOTIZIE. La scomparsa di Paolo Favre

All’alba di ieri mattina, Martedì 8 Maggio 2018, è terminata l’esistenza terrena di Paolo Favre, un giornalista piemontese di nascita (era nato infatti in provincia di Torino, a Pinerolo, il 6 Agosto 1952) ma cresciuto a Milano che, nel 2001, aveva deciso di vivere a Cisternino con Amita (la sua ex compagna).

lutto CN&TFavre, sempre impegnato nelle lotte sociali e a favore dei sacrosanti Diritti Civili, qui a Cisternino era iscritto ed impegnato nel locale Circolo del Partito Democratico. Per chi gli era amico, sarà possibile dargli l’ultimo saluto, sino alle ore 20:00 di oggi, mercoledì 9 Maggio, presso la sua abitazione in Corso Umberto I°, 29. Quindi, come da sua volontà, il suo corpo sarà cremato e poi trasferito a Milano dove vivono i suoi familiari. A loro, in particolare alla mamma ed ai  suoi fratelli, le nostre più vive condoglianze.

ROBERTO PINTO

Roberto PintoQuando ci incontravamo, la prima domanda che mi rivolgeva era sempre “A che punto sei con gli esami?”.

Di solito quando altri mi rivolgevano questa domanda, rispondevo sempre di malavoglia o mentendo, ma con Paolo no, con Paolo era tutto diverso. Sentivo che lui lo chiedeva perché ci teneva veramente a me e con lui non potevo che essere sempre sincero. È venuta a mancare una persona buona. È questo il primo aggettivo che mi viene in mente pensando a Paolo. Il primo naturalmente di una lunga serie, perché tutti siamo fatti di mille sfaccettature e Paolo non si sottraeva a questa regola.

Un uomo dalle tante vite, Paolo. Una persona severa e a tratti intransigente in primis con sé stesso, che ha vissuto intensamente prima di decidere di trasferirsi nella nostra Cisternino. Era una persona umile che non si vantava delle sue tante interessanti esperienze di vita, anzi era quasi titubante nel raccontarle e bisognava “insistere” perché lo facesse. Nasce a Pinerolo 65 anni fa ma vive e cresce a Milano. Da sempre impegnato politicamente, negli anni della giovinezza fa parte di Lotta Continua avendo come suo maestro e guida Adriano Sofri.

La poliedricità e la voglia di afferrare a morsi la vita lo porta a svolgere molteplici attività tra le quali quella che forse ricordava con maggiore piacere era la gestione di un importante bar/locale sui Navigli.

Paolo Favre

Paolo Favre

Paolo prima di venire a Cisternino ha vissuto parecchi anni anche nella ex Jugoslavia, da dove come reporter free lance ha raccontato con la sua telecamera gli orrori della guerra. Dopo questa esperienza, che lo ha segnato nel profondo, ha deciso di venire a vivere a Cisternino, conosciuta grazie alla presenza dell’ashram, con la sua dolce compagna Amita, a cui mi sento di dire grazie perché gli è stata vicino amorevolmente tutti questi ultimi anni, anche quando non era facilissimo farlo. Sicuramente noi del circolo PD dedicheremo un momento all’interno della prossima festa dell’Unità a Paolo, perché quante più persone possibili possano conoscere almeno in parte quanto è stato speciale. A lui avrebbe fatto piacere, ma soprattutto fa piacere a noi.

Cisternino: la scomparsa di Paolo Favre

Ci mancherai, Paolo. Mi mancherai. Fai buon viaggio e, se puoi, da lassù butta un occhio per noi. Ti voglio bene.

 

GIUSEPPE VINCI 

Giuseppe Vinci

Giuseppe Vinci

Te ne sei andato così senza nemmeno fare un fischio, nemmeno l’ultimo bicchiere insieme e una sigaretta delle nostre. 

Sei andato via con i colpi di mitra  da più vent’anni a lacerarti il cuore mentre fuggi dal mercato di Mostar, la telecamera in frantumi, tutta la vita con l’orrore negli occhie le ferite lenite in Valle d’Itria.

Om Sai Ram, guru devo namaha si cantava insieme alla puja del tramonto.

Amico, fratello, maestro, compagno è difficile pensare che non ci sei più, è difficile anche piangere, un nodo mi stringe la gola e il cuore.

(Paolo Favre è passato nelle valli celesti questa mattina all’alba, dopo aver dedicato una vita a raccontare l’orrore della guerra… Che lentamente ha ucciso prima il suo spirito, poi il suo cuore).

PER VISUALIZZARE IL VIDEO

CisterninoNotizie.com clicca giù sulla scritta per visualizzare il videoLuglio/Agosto 1991. L’inizio della guerra di disgregazione della Jugoslavia. Servizio di Paolo Favre

ORYS 2018 a Cisternino 9-10 Giugno by CN&T

 

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article