I Carabinieri della Stazione di Martina Franca hanno denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica del capoluogo jonico, per il reato di possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli, in concorso tra loro, un 54enne, un 45enne ed un 53enne, i primi due di Santeramo in Colle (Ba) ed il terzo di Laterza (Ta), tutti pregiudicati.

I militari nel corso di un servizio notturno mirato alla prevenzione ed alla repressione dei reati contro il patrimonio e specificatamente finalizzato a prevenire i furti di autovetture, hanno notato i tre soggetti mentre si aggiravano a bordo di una utilitaria, con fare sospetto, nell’abitato martinese.

Fermati e sottoposti a controllo, i tre venivano trovati in possesso di numerosi strumenti atti allo scasso e all’effrazione, in particolare, pinze, picconi, chiavi inglesi ed attrezzatura varia nonché diversi indumenti utili al travisamento, quali tute e cappellini, ed un apparecchio “jammer” utile a disturbare le frequenze magnetiche.

Per i motivi di cui sopra, i tre soggetti venivano accompagnati in caserma dove, all’esito delle formalità di rito, venivano deferiti in stato di libertà per il reato di possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli nonché proposti per l’adozione del provvedimento del foglio di via con divieto di ritorno nel comune di Martina Franca.

Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.