SIAL SERRAMENTI FASANO

Coste fasanes:i allarme cessato per l'alga tossica. CisterninoNotizie.com

La Città Incantata Fasano

Coste fasanesi: allarme cessato per l’alga tossica.

Francesco Zaccaria sindaco FasanoL’allarme riguardante l’alga tossica, a partire dalle ore 24 di questa notte, Sabato 21 Luglio, è fortunatamente terminato. A stabilirlo è stato, nella giornata di ieri Venerdì 20 Luglio, il Sindaco di FasanoFrancesco Zaccaria, facendo quindi decadere il divieto di balneazione che era stato divulgato nella giornata di Lunedì 16 Luglio e che, lo ricodiamo, era valido per la costa fasanese tra località Forcatella e la frazione di Torre Canne. Una notizia tanto attesa dai tanti utenti di questa parte della cosiddetta Costa dei Trulli e, ancora, dai tanti operatori turistici e commerciali dell’intero Territorio.

Sempre il primo cittadino della Città del Faso ha così dichiarato: “Intendo precisare che la Città di Fasano e il suo litorale non sono stati interessati da alcuna emergenza, come riferito da alcuni“, ha aggiunto il Sindaco Zaccaria. E, proseguendo, ha così continuato: “La rilevante presenza di residenti e turisti lungo le nostre coste, complici la rinomata qualità delle acque

Fasano bandiera blu 2018

(e, difatti, la Città di Fasano anche per quest’anno ha acquisito la Bandiera Blu) e le temperature in ascesa mi hanno indotto a prescrivere comportamenti ispirati alla prudenza e alla diligenza, ha continuato Zaccaria. “Ho costantemente verificato, e continuerò in tal senso, che il monitoraggio delle acque avvenga con frequenza maggiore rispetto ai consueti intervalli temporali al fine di misurare le variazioni del livello di concentrazione dell’alga, la cui fioritura dipende dall’aumento delle temperature“.

Una buona notizia, dunque, una decisione che tranquilizza i più e rende nuovamente fruibili tutti i lidi ricadenti nel territorio fasanese.

Francesco Loliva un cardiologo con la passione per la fotografia

Cisternino Aperitivo Classico 2018 22 Luglio al Bar Fod

 

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article