SIAL SERRAMENTI FASANO

Ostuni Notizie by CN&THistory Vignola Cisternino

Ostuni Ufficio Postale via Mazzini

Gianni Albano commissario capo Polizia di Stato OstuniMomenti di tensione e paura, intorno alle ore 10:30 di questa mattina, sabato 1° settembre, in pieno centro di Ostuni, più precisamente in corso Mazzini, quando una banda di rapinatori armati, hanno tentato una rapina all’ufficio postale sito in quella via, sparando tre colpi di fucile verso il capo del locale Commissariato di Polizia, Gianni Albano, giunto immediatamente sul posto ed intervenuto per bloccarli. Nel corso della sparatoria, fortunatamente, nessuno è rimasto ferito. I banditi, sorpresi dal pronto intervento del commissario, si sono dati alla fuga senza però portare via il bottino preso di mira.

Le prime indagini avviate dagli agenti di Polizia, hanno ricostruito, sommariamente, il fatto: i cinque delinquenti, a volto coperto, sono giunti all’esterno dellUfficio Postale a bordo di un’Alfa Romeo Giulietta, auto poi lasciata di traverso nel tentativo di bloccare un possibile arrivo delle forze dell’ordine.

Ostuni rapina fallita 1° settembre 2018

Ostuni tentata rapina con fucile puntato sulla genteDue malviventi si sono precipitati nella sede postale mentre, gli altri tre, si posizionavano all’esterno, armati di un fucile calibro 12, tenendo così sotto controllo la gente presente sulla via. Nel lasso di tempo di pochissimi minuti, sul posto sono giunti alcuni poliziotti allertati dell’azione delinquenziale e, tra questi, anche il Commissario Capo Gianni Albano che si trovava nei pressi con la sua famiglia.

Ostuni: il Commissario impugnata la pistola...Il Commissario, impugnata la pistola ha intimato ai delinquenti di fermarsi. Il bandito armato di fucile, per tutta risposta e tra la gente terrorizzata, gli ha puntato l’arma contro facendo fuoco. Il capo della Polizia ostunese è riuscito, comunque, a schivare i colpi mentre, i due banditi all’interno, visto fallire il loro piano – anche perchè il servizio antirapina dalle Poste aveva già bloccato gli accessi ai soldi -, si sono precipatati fuori e, in tutta  fretta, si davano precipitosamente alla fuga a bordo di un furgone Ducato bianco e lanciando chiodi a tre punte sull’asfalto.

Ostuni: il Commissario Albano sventa rapina. I banditi sparano e scappano

Naturalmente, la gente che ha assistito al tutto, è rimasta scioccata dalla rapidità degli avvenimenti e, nel frenetico susseguirsi dell’azione delinquenziale, non ha fatto neanche in tempo a mettersi al sicuro rischiando, quindi e conseguentemente, di rimanere colpita dai colpi vaganti.

Un Comunicato Stampa della segreteria provinciale Brindisi Uil Polizia

UIL POLIZIAQuesta Os si stringe intorno al dirigente del Commissariato di Ps di Ostuni, vice Questore Aggiunto Gianni Abano, che con alto senso del dovere e coraggio, libero dal servizio, lasciava la propria famiglia con la quale passeggiava per le vie del centro, e non esitava ad intervenire presso l’ufficio postale di via Mazzini, ove era in corso una rapina, riuscendo a sventarla ed a mettere in fuga i malviventi, che non esitavano ad aprire fuoco contro di lui, per fortuna non riuscendo a colpirlo.

Questo lodevole intervento rende la sua figura di Dirigente sempre più autorevole nella sua città, ove lo stesso vive e lavora quotidianamente insieme ai suoi uomini, cercando di mantenere l’ordine e la sicurezza pubblica a tutti i costi nonostante la carenza di personale che ormai è sempre più evidente.

È per questo motivo che questa Os chiede al Signor Questore della provincia di Brindisi di farsi portavoce presso il Ministero affinché invii al più presto uomini di rinforzo a questo Commissariato che ormai risulta essere un punto nevralgico soprattutto nel periodo estivo, e che siano quindi di supporto ad una struttura che tra mille peripezie riesce a garantire la serenità della cittadinanza. Al vaglio dei poliziotti tutte le telecamere installate nella zona comprese quelle presenti lungo la via di fuga dei malfattori. 

L’appello di Gabriele Lippolis, presidente di Confindustria Giovani Puglia: 

Subito i rinforzi per il commissariato di Ostuni. Anche la sicurezza è un elemento fondamentale per la crescita turistica del territorio“.

Commissariato di Ostuni

Pochi giorni prima della sparatoria nei pressi dell’Ufficio Postale della Città Bianca, le organizzazioni sindacali di Polizia avevano lanciato un invito/appello al Ministero degli Interni affinchè, in considerazione dell’importanza e delle peculiarità territoriali del Commissariato ostunese,  lo stesso possa avere la possibilità di poter ricevere sostanziali rinforzi atti a garantire più sicurezza su una zona che abbisogna, certamente, di una presenza significativa dello Stato e delle forze dell’ordine.

Valle d'Itria e Territorio CN&TGabriele LippolisUn invito rilanciato, anche, dal presidente pugliese di Confindustria Giovani, Gabriele Lippolis, un appello atto all’aumento d’organico in dotazione tra le varie forze dell’ordine impegnate nel garantire la sicurezza in Valle d’Itria e, più in generale sulla costa adriatica della provincia di Brindisi. Lippolis, lo ricordiamo, negli ultimi anni ha deciso di investire proprio nel territorio di Ostuni e, quindi, ritiene necessario un’inversione di rotta su questo fronte da parte delle autorità competenti:

La Città bianca nel corso della stagione estiva quadruplica la sua popolazione e ritengo sia giusto e necessario un maggior numero di uomini nel controllo del territorio. La mia riflessione, però, parte dalla doverosa premessa che fino a questo momento è stato fatto un grande lavoro, e lo testimoniano gli arresti degli ultimi due anni e mezzo del Commissariato Polizia OstuniCommissariato di Ostuni con soli 20 uomini.

Il vicequestore aggiunto, Gianni Albano, sta dimostrando di essere molto attento e concreto a quelle che sono le dinamiche che si sviluppano in questa città. Così come anche Carabinieri e Guardia di Finanza sono impegnati quotidianamente nel presidiare il vasto territorio. Quest’anno tanti uomini, in termini di rinforzi per le forze dell’ordine, sono andati a Lecce, ma quella area ha avuto una diminuzione di oltre il 40%. Noi che invece abbiamo aumentato il numero e la qualità degli arrivi, ci ritroviamo senza personale aggiuntoNon è tardi per aggregare altri uomini, anche se bisogna pensare a rafforzare l’intero organico attuale del commissariato di Ostuni, così come evidenziato nella nota del sindacato, con i prossimi pensionamenti. Ben vengano gli aggregati, ma bisogna investire in termini di personale nell’intera provincia di Brindisi. Faccio appello al ministero dell’interno, ed al prefetto di Brindisi affinché possa farsi portavoce di questa esigenza nel territorio“.

E, continuando nel suo invito, il rappresentante di Confindustria Giovani, si è rivolto anche ad altri rappresentanti territoriali delle Istituzioni:

Territorio e IstituzioniTutti i parlamentari, in maniera trasversale, portino avanti iniziative e richieste su questo fronte. La politica deve essere unita su questi temi. Non ci possono essere divisioni tra fazioni. Ognuno deve lavorare affinché si possa raggiungere l’obiettivo: più personale per le forze dell’ordine, su questo territorio. Noi operatori commerciali così potremo, avere ancora maggiore volontà nel creare nuovi posti di lavoro. In questa fase storica tra le altre cose, poi, ci sono tanti stranieri che vogliono investire, con le loro imprese sane e soldi leciti. A loro occorre dare delle garanzie, e quella dell’organizzazione del sistema sicurezza con un ‘intera rete di forze dell’ordine, adeguata nel numero di personale, deve essere una priorità“.

Security Istituto di Vigilanza a Cisternino e Territorio. La vostra Sicurezza

AGGIORNAMENTO

Cisternino, Sabato 1 Settembre 2018 h. 18:40

La vicinanza e solidarietà dell’Istituto di Vigilanza Security al Commissario Capo ALBANO

Saverio Cofano Security Vigilanza

Una delinquenza senza scrupoli, ancora una volta, ha messo in pericolo l’incolumità fisica di ignari cittadini intenti nelle loro normali azioni quotidiane.

Commissario Albano sventa rapina ad Ostuni

Il pronto intervento del Commissario Gianni Albano, a cui va tributato la nostra più sincera vicinanza e solidarietà per il coraggio dimostrato, ha sventato l’episodio delinquenziale e, ancora una volta, ribadito il suo personale impegno nella lotta quotidiana contro tutti coloro che si rendono responsabili di azioni atte a turbare il normale e sereno convivere civile. Inoltre, ci preme sottolinearlo, il Commissario Gianni Albano è stato, dal primo momento del suo insediamento al Commissariato di Ostuni, un forte sostenitore di effettive e sostanziali Commissariato Polizia Ostunicollaborazioni con tutte le forze territoriali impegnate, quotidianamente, nella sicurezza dei cittadini e dei loro possedimenti.

Un impegno a cui abbiamo dato la nostra piena adesione e a cui, ancor più fortemente, continueremo a profondere i massimi sforzi. E, questo, sicuri di continuare a poter essere buoni collaboratori di uomini dello Stato come il Commissario Albano che, anche se liberi dal loro impegno lavorativo, sono sempre in prima linea per il rispetto delle leggi e del convivere comune.

o, Ceglie Messapica, Fasano ed OstuniSaverio Cofano

per SECURITY VIGILANZA

Ostuni: il Commissario Albano sventa rapina. I banditi sparano e scappano

Security Istituto di Vigilanza Cisternino Fasano Ostuni Ceglie Messapica

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article