I Carabinieri della Compagnia di Martina Franca hanno posto in essere una massiccia operazione di controllo del territorio, che ha visto impegnate tutte le articolazioni della Compagnia, comprese, quindi, le dipendenti Stazioni di San Giorgio Jonico, Grottaglie e Montemesola, supportati dalle unità cinofile,- che hanno operato nei comuni ricadenti sotto le rispettive giurisdizioni, oltre ai militari dell’Aliquota Operativa in abiti civili e quelli dell’Aliquota Radiomobile con le loro “gazzelle” che hanno garantito un pronto impiego su tutto il territorio.

Vari gli obiettivi del servizio: aldilà della ordinaria finalità di prevenire e reprimere i reati in genere, particolare attenzione è stata rivolta alla prevenzione delle rapine ai danni degli esercizi commerciali e dei furti in abitazione. Immancabile, ovviamente, anche l’attività di monitoraggio della circolazione stradale.

Nell’ambito dell’incisiva attività, ad un 45enne di San Giorgio Jonico (Ta) è stato notificato un Ordine di Carcerazione con contestuale sottoposizione alla detenzione domiciliare, in quanto riconosciuto colpevole del reato di evasione. Lo stesso dovrà scontare una pena di mesi 4 di reclusione; altro ordine di carcerazione è stato notificato ad un 28enne di Grottaglie (TA) che veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto poiché riconosciuto colpevole di furto. Lo stesso dovrà espiare mesi otto di reclusione; altro ordine di carcerazione è stato notificato ad un 65enne di Montemesola (TA) che veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto poiché riconosciuto colpevole di furto. Lo stesso dovrà espiare anni 1 di reclusione.

2 minori, entrambi studenti, sono stati denunciati per furto in abitazione.

Sempre durante l’attività di controllo del territorio, venivano deferite 2 persone rispettivamente per evasione e per aver violato le prescrizioni imposte dalla Sorveglianza Speciale cui era sottoposto.

I militari del Nucleo Radiomobile, durante il servizio di controllo dei soggetti sottoposti agli arresti domiciliari e alla Sorveglianza Speciale denunciavano 5 persone perché avevano violato le prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria.

Inoltre venivano segnalati, quali assuntori di sostanze stupefacenti, 3 giovani perché trovati in possesso di modica quantità di sostanza stupefacente, sequestrando complessivamente gr 2.8 di hashish, gr.1 di marijuana ed uno spinello già confezionato.

Tutto lo stupefacente sequestrato sarà analizzato dai militari del L.A.S.S. del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.