CISTERNINO NOTIZIE NATALE 2018 Punzi Leonardo a CisterninoCisternino Notizie Cisternino Festività Natalizie

Non Solo Caffè a CISTERNINO. IDEE REGALO NATALE 2018

Xylella: l’Olivo di Cisternino. Un testimone scomodo

a cura di GIUSEPPE VINCI

Xylella: l'Olivo di Cisternino. Un testimone scomodo .Cisternino Notizie

Xylella: l’Olivo di Cisternino. Un testimone scomodo. Questo è l’olivo di c.da Termetrio a Regione Puglia Servizio FitosanitarioCisternino, verde e lussureggiante più che mai, senza il benché minimo segno di malattia. Non una sola foglia secca!

Campionato dall’Arif nel Luglio 2017 e dichiarato infetto a settembre dello stesso anno. A Febbraio 2018 l’Osservatorio Fitosanitario Regionale ha inviato al proprietario l’ingiunzione di espianto. Il proprietario non ha nemmeno fatto ricorso. L’olivo è ancora lì, vivo e vegeto.

Xylella: l'Olivo di Cisternino. Un testimone scomodo

Xylella: l’Olivo di Cisternino. Un testimone scomodo

Siamo ormai a metà Dicembre 2018, quindi a un anno e mezzo da quando è stato campionato. I ricercatori baresi hanno sostenuto che il batterio dal momento del contagio, per poter essere rinvenuto attraverso le indagini molecolari, deve accumulare un certa dose di “film” con il quale xylellasi propaga nei vasi xilematici. Dicono all’incirca 8 mesi. Ma soprattutto hanno sostenuto che mostra i sintomi della malattia, ovvero il disseccamento delle chiome, non prima di un anno dal contagio.

Ora, secondo quanto sostenuto dagli stessi ricercatori baresi l’olivo di Cisternino a quest’ora, ovvero dopo più di due anni dal contagio, avrebbe dovuto essere in buona parte secco.

E se quanto sostenuto dai ricercatori è vero, e considerando lo stato di salute di questo olivo (l’unico che si è salvato dalla furia scientista e criminale degli eradicatori), che senso ha dopo 5 rogna dell'olivoanni insistere a parlare di abbattimenti fomentando un’emergenza inesistente, visto che le percentuali delle piante infette sono sempre al disotto del 2%? Oltretutto le piante rinvenute infette in questi giorni nella nuova zona di contenimento sono tutte vive e vegete. Solo alcune, mostrano giusto una lieve presenza di rogna dovuta alla gelata dello scorso mese di marzo, come buona parte degli olivi di tutta la regione.

Regione PugliaGli stessi ricercatori anche a fronte delle evidenze scientifiche emerse dai protocolli di sperimentazione finanziati dalla Regione Puglia, dimostrano che il disseccamento si può curare, che il batterio è tutt’al più partecipe di una serie di concause, svolgendo un ruolo marginale, dimostrandosi un patogeno di debolezza come altri che l’olivo ospita in quantità: si prenda ad esempio la “rogna“, causata anch’essa da un batterio.

Non sarà questa ragione per la quale Regione Puglia, Osservatorio Fitosanitario, Università e CNR non vedono l’ora di sbarazzarsi della prova inconfutabile che, il teorema del batterio che fa disseccare l’olivo, è falso e messo in piedi solo ed esclusivamente per realizzare un piano speculativo diabolico?

SPECULAZIONE

soldiDel resto 100 milioni di euro di fondi europei destinati al governo italiano, di cui 30 milioni già stanziati per il 2019, con tutta evidenza, dopo anni di politiche agricole fallimentari, rappresentano un piatto succulento per un sistema politico incapace e che mostra bipartisan, al di la dei proclami e gli apriscatole (sdentati), continui sintomi di corruzione.

Xylella abbattimento uliviDi fatti si preferisce abbattere, reimpiantare, quindi partecipare alla spartizione dei fondi UE, anziché curare e conservare un patrimonio secolare e millenario unico al mondo e insostituibile, né dal denaro, tanto meno da varietà di cultivar, per nulla affatto indenni alle malattie comuni per l’olivo, tanto meno alla presenza del batterio e che producono una qualità di olio tra le più insulse mai esistite, con un tasso di polifenoli pressoché inesistenti.

CISTERNINO 14 DICEMBRE 2018 FERMIAMO SPECULAZIONE XYLELLACosate Valle d'Itria - Terra Libera dai veleni

Da COSATE VALLE d’ITRIA, l’OPINIONE del FRANTOIANO. Per visualizzarla, CLICCA su questa scritta

AIA del VENTO CISTERNINO Ristorante Hotel. Pranzo di Natale 2018

AIA del VENTO CISTERNINO Ristorante Hotel. Pranzo di Natale 2018

 

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article