Punzi Leonardo a CisterninoCisternino Notizie Cisternino Festività NatalizieEmergenza xylellaCisternino la xylella e l'ulivo di c.da Termetrio. Cisternino Notizie

Un Buon Natale a tutti. CisterninoNotizie.com

Un Buon Natale a tutti. CisterninoNotizie.com

Panificio Cisternino a Cisternino

CISTERNINO: LA XYLELLA E L’ULIVO DI C.DA TERMETRIO

Il segretario del Pd cistranese, Roberto Pinto, in una sua nota: “dialogo” con chi, su questo tema, ha tesi diverse.

“La Politica, ha l’obbligo di dialogare con loro, senza lanciare anatemi.

CISTERNINO 14 DICEMBRE 2018 FERMIAMO SPECULAZIONE XYLELLA

CISTERNINO: LA XYLELLA E L’ULIVO DI C.DA TERMETRIO.

 Cisternino: la xylella e l’ulivo di c.da Termetrio. La Valle d’Itria dice NO. Venerdì 14 Dicembre parte l’opposizione alla delibera regionale 1890.

A Cisternino, nella giornata di oggi, Venerdì 14 Dicembre 2018 a partire dalle ore 18:00 presso l’Aula Consiliare del Comune di Cisternino, si terrà un’Assemblea indetta dal Comitato per la Salvaguardia dell’Ambiente e del Territorio della Valle d’Itria (COSATE), una manifestazione che ha l’intento di organizzare una seria e ferma opposizione di base alla delibera regionale 1890 per quel che concerne l’arcinoto problema della lotta alla xylella. In questo senso, una pubblica dichiarazione di Roberto Pinto, segretario cittadino del locale Circolo del Pd che, di seguito, integralmente pubblichiamo.

L'Acropoli di Puglia olio extra vergine a Martina Franca

Roberto Pinto

Roberto Pinto

Sono per la lotta serrata al batterio Xylella e per la convivenza purtroppo necessitata con esso finché la scienza non troverà il modo per combatterlo.

Una pianta infetta non può contagiarne un’altra finché la ormai famigerata sputacchina non prenda il batterio dalla pianta infetta, portandolo su quella sana. Dal momento in cui l’insetto si infetta succhiando linfa dalla pianta malata al momento in cui l’infezione si scopre sull’originaria pianta malata possono passare Xylella fastidiosa (sputacchina)mesi. La sputacchina si attacca a vestiti, animali, carrozzerie dei veicoli, quindi si può spostare di chilometri in poco tempo. Qualcuno può spiegare allora il senso di eradicare tutto e fare piazza pulita nel raggio di cento metri dalla pianta trovata infetta?

 

Galizia Viaggi Cisternino Biglietteria

Galizia Viaggi Cisternino Biglietteria

Xylella abbattimento ulivi

 

Ulivi e campi incoltiDa tutti è acclarata l’inesistenza di mezzi diretti di lotta contro il batterio.
Dunque, resta solo la difesa dal vettore e il contenimento della sua proliferazione abbattendo rigorosamente e puntualmente la vegetazione spontanea nel periodo di sfarfallamento della sputacchina e attraverso l’uso opportuno e controllato di insetticidi sulle piante.
Bene la previsione dell’eradicazione solo degli alberi riscontrati infetti dal batterio, altrimenti avremmo corso il rischio di desertificare un intero paesaggio come il nostro, caratterizzato dalla bellezza e dalla biodiversità.

AIA del VENTO HOTEL RISTORANTE a CISTERNINO

Molti cittadini ormai da tempo presidiano il terreno in c.da Termetrio a Cisternino, dove è sito il famoso albero, ormai assurto a simbolo, (le foto sono prese dalla pagina Facebook Cosate Valle d’Itria) che non accenna a voler disseccare. Vogliono evitare che venga eradicato. Perché le istituzioni non dialogano con questi cittadini e con i proprietari dei terreni? Perché non si effettuano nuove analisi sull’albero? Non tutti sono stregoni che credono a salvifici cerchi magici di pietre intorno al tronco per salvare l’Ulivo.

La stragrande maggioranza di queste persone è ragionevole e la Politica ha l’obbligo di dialogare con loro, senza lanciare anatemi. 
Per questo, da cittadino e da segretario del locale circolo del PD di Cisternino, parteciperò venerdì all’assemblea pubblica indetta su questi temi, innanzitutto per ascoltare.

Emporio Punzi & F. Cisternino. Giù le mani dagli Ulivi CN&T

Aspettando Natale 2018 Cisternino Notizie & Territorio

Aspettando Natale 2018 Cisternino Notizie & Territorio

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article