Durante questi giorni di freddo, con temperature basse, si comunica che i riscaldamenti negli istituti superiori di competenza della provincia di Brindisi saranno accesi dalle 7 alle 12. Permanendo le difficoltà di bilancio, i fondi attualmente a disposizione dell’Ente non consentono di utilizzare il riscaldamento per tutta la giornata. Questo a causa della crisi strutturale finanziaria della Provincia.

Sono pervenute negli uffici dell’Ente, inoltre, otto richieste di altrettanti istituti superiori per l’accensione dei riscaldamenti in orario pomeridiano per consentire la frequenza ai corsi serali. “Occorrono per questo – ha detto il presidente Rossi – circa 150 mila euro che, al momento, la Provincia non ha. Stiamo facendo il possibile per reperire questi fondi, che, ricordo, sono ascrivibili in bilancio come spesa corrente. E ricordo anche che, dal punto di vista normativo, non è possibile distrarre allo scopo fondi di spesa per investimenti. Sarebbe opportuno, pertanto, che il Governo stanzi dei fondi congrui per l’espletamento delle funzioni fondamentali delle Province, come l’edilizia e la manutenzione scolastica, oltre che la manutenzione stradale”.