Ore di paura nella tarda mattinata di martedì 22 Gennaio 2019 sul litorale fasanese e, con più precisione, in località Tavernese, a sud di Torre Canne, quando un sub 60enne di Castellana Grotte si è immerso nelle acque ed è stato perso di vista dal figlio, rimasto sul piccolo natante del quale erano a bordo per un’escursione.

Il figlio del 60enne si è allarmato ed ha allertato la Guardia costiera che ha subito avviato le ricerche in mare. Essendo il natante sprovvisto di apparati di radiolocalizzazione e vista la difficoltà del figlio del 60enne di determinare con esattezza la propria posizione in mare, anche a causa di una comprensibile apprensione, il personale della Guardia costiera è riuscito a localizzare il natante grazie alla tracciabilità del cellulare utilizzato per chiamare i soccorsi.

Pochi minuti dopo l’inizio delle ricerche, il lieto fine: il sub era riuscito a raggiungere autonomamente il porto di Torre Canne e si trovava in buone condizioni di salute.

La ficenda, fortunatamente, si è chiusa con solo tanto spavento.