I carabinieri della stazione di Ceglie Messapica hanno deferito in stato di libertà, per furto, un 20enne di origine romena residente a Ceglie Messapica. Il giovane, nella serata del 25 Gennaio scorso, si è impossessato di un telefono cellulare asportandolo dall’interno dell’abitacolo di un’autovettura appartenente a un 56enne di Ostuni, parcheggiata sulla pubblica via, lasciata aperta con le chiavi inserite. Dopo aver prelevato il cellulare dalla tasca dello sportello lato passeggero, il giovane ha fatto rientro a casa dove è stato notato dai familiari in possesso di un telefonino non appartenente a lui. Chiesta contezza della provenienza, il 20enne ha ammesso di aver prelevato lo smartphone dall’interno di una vettura aperta e, pertanto, gli stessi familiari lo hanno indotto a consegnare il manufatto nella caserma dei carabinieri di Ceglie Messapica. Nel corso degli accertamenti, il proprietario, che nel frattempo aveva formalizzato la denuncia presso la stazione CC di Ostuni, è stato invitato negli uffici della stazione CC di Ceglie Messapica ove alla vista dello smartphone lo ha riconosciuto come proprio.