CISTERNINO NOTIZIE TERRITORIO

Chi è Enrico Bucci CoSaTe Valle d'Itria

Oggi incontro “anti-Xylella” ad Alberobello. Comitato salvaguardia ambiente Valle d’Itria durissimo sul relatore: «Ecco chi è davvero Enrico Bucci».

Enrico Bucci-CoSaTe Valle dìItriaOggi, mercoledì 6 Febbraio, ad Alberobello si terrà un incontro in cui si parlerà di Xylella dal nome “Si, combatto la Xylella” e, tra i relatori invitati (come vi abbiamo anticipato precedentemente), ci sarà Enrico Bucci. Quest’ultimo, tuttavia, stando a quanto riportato dal Comitato di Salvaguardia dell’Ambiente e del Territorio della Valle d’Itria, già conosciuto ed impegnato nella lotta contro la “furia cieca” delle eradicazioni senza se e senza ma, traccia un profilo tranciante circa l’esperto in questione.

Di seguito, quanto riportato dal Comitato sulla propria pagina Facebook:

COSATE VALLE d'ITRIA«Enrico Bucci, biologo, è presente in tante rappresentazioni emergenziali dove scienza e politica s’incrociano, come quelle che hanno interessato l’Italia negli ultimi anni e che spesso si nutrono di conflitti di interesse. Le sue perizie mai passate per la revisione scientifica sono entrate a gamba tesa in diverse questioni scientifiche alterandone la reale portata.

Si va dalla “tesi di dottorato copiata” della ex ministra Madia, per la quale Bucci ha certificato a IMT che ha copiato e poi la assolve dal reato di plagio, alle perizie sui vaccini; dal glifoste a Xylella. Da IMT è stato pagato con 39.900 €. per la perizia e un corso da tenere alla scuola IMT, una condizione cioè di conflitto di interesse e mancanza di terzietà.

Chi è veramente Enrico Bucci?

Scienza e incertezza

L’unico ruolo chiaro è che Bucci risulta essere titolare di una società che vende consulenze scientifiche che non passano per il vaglio della comunità scientifica internazionale. Caso forse unico al mondo di un esperto di tutto e di nulla, che potrebbe essere molto pericoloso per la scienza.

Come se fossimo in un tribunale invece che nell’ambito del progresso scientifico. Dove le controversie si risolvono a volte in decenni e dopo che tanti gruppi di ricerca a livello internazionale hanno studiato lo stesso problema replicato anche attraverso pubblicazioni scientifiche.

In definitiva, Bucci sta forzando il metodo scientifico facendo passare l’idea che una qualsiasi controversia scientifica si possa ridurre al parere di un semplice perito privo di reali competenze».

Un ritratto, quello tracciato dal Comitato ambientalista, che di certo farà riflettere molto circa le teorie pseudo-scientifiche da parte – soprattutto – di quella politica e quei poteri che additano una certa sensibilità ambientale come tesi da stregoni o santoni deleterie per il territorio.

 

Giù le mani dagli Ulivi CN&T Gennaio 2019

AIA DEL VENTO CISTERNINO HOTEL RISTORANTE PRANZO SAN VALENTINO 2019 10 FEBBRAIO

Banner Content
Tags: , , , , ,

Related Article