Raffaele Turco, 39enne di Cisternino arrestato lo scorso fine settimana dopo essere stato ricercato dal 2012 perché sottrattosi all’ordinanza di custodia cautelare ottenuta dalla Procura in un’inchiesta sullo spaccio di droga in Valle d’Itria (di cui vi abbiamo parlato qui), è stato scarcerato.

Turco è stato rimesso in libertà nel pomeriggio di mercoledì 20 Febbraio perché, secondo quanto affermato dallo stesso 39enne, sarebbe stato ricercato senza saperlo: l’uomo era un imputato contumace – non essendosi mai presentato in aula – poiché pochi mesi prima del blitz si trasferì per lavoro in Germania; in terra teutonica, infatti, il 39enne lavora dal mese di Febbraio 2012 come panettiere con regolare contratto. Nella documentazione presentata, è riscontrabile il trasferimento di Turco in Germania con annesso cambio di residenza con richiesta presso il consolato di Monaco di Baviera e questo allevia la posizione di latitanza in cui lo stesso era entrato.