Enzo Perrini, capogruppo dell’opposizione consiliare “Cisternino Insieme”, sul proprio profilo Facebook ha parlato del nuovo aumento previsto sulla tassa rifiuti comunale. Di seguito, quanto scritto da Perrini:

«CI RISIAMO, L’AMMINISTRAZIONE CONVERTINI SI APPRESTA AD APPROVARE UN NUOVO AUMENTO DELLA TASSA RIFIUTI.

LE TARIFFE TARI AUMENTATE DI 1.070.000,00 EURO IN 4 ANNI:

ANNO 2015 : 2.021.777,04 (Giunta Baccaro);
ANNO 2016 : 2.021.777,04 (Giunta Convertini);
ANNO 2017 : 2.190.000,00 + 362.222.88 maggiori costi anno 2016 (Giunta Convertini);
ANNO 2018 : 2.344.739,12 (Giunta Convertini);
ANNO 2019 : 2.560,274,75 (Giunta Convertini).

Cogliendo l’occasione dei maggiori costi dovuti all’estensione del servizio porta a porta a tutto il territorio, si aumentano nuovamente le tariffe ai cittadini di un ulteriore 10% rispetto all’anno precedente, senza tenere in debito conto i minori costi dovuti alla MINORE quantità di rifiuto indifferenziato e senza avere un rendiconto dei costi effettivamente sostenuti nell’anno 2018 non essendo stato ancora PUNTUALMENTE redatto. Ad oggi non risultano peraltro messe in campo azioni concrete per ridurre la produzione di rifiuti o la loro valorizzazione.
Eppure il loro programma elettorale prometteva di “abbassare i costi di gestione”. Non vorrei che la colpa sia sempre di quelli di prima anche stavolta».