Dalla sacerdotessa del rock al principe del pop britannico. Accanto alla voce dell’iconica Patti Smith la novità del Medimex 2019, che si svolgerà all’inizio dell’estate, ci sarà anche il cantautore inglese Liam Gallagher, già frontman degli Oasis. Sono i primi nomi internazionali del ventaglio di artisti che animeranno le serate in programma dal 5 al 9 giugno a Taranto. Una in più rispetto all’anno scorso, come confermato da “la Repubblica”, per il festival promosso dall’agenzia regionale Puglia Sounds e che si ripete per il secondo anno nel capoluogo ionico.

Patti Smith, quindi, icona e sciamana del rock, animerà la serata finale, quella del 9 giugno, di un’edizione che sarà dedicata al mezzo secolo dalle mitiche giornate di Woodstock, e quindi alla storia del rock. Ma non saranno gli unici grandi ospiti attesi: a Taranto arriveranno gli Editors e la band The Cigarettes after Sex. La Puglia ha presentato il Medimex il 6 marzo a Berlino, nell’ambito del Salone internazionale del turismo, insieme con gli altri grandi eventi che caratterizzano la bella stagione, fra cui il Bif&st che ha annunciato l’arrivo di Ennio Morricone e il festival della Valle d’Itria. Per il 2019, tornando al Medimex, c’è una novità: ci sarà un’edizione a Foggia dall’11 al 14 aprile, quasi un trampolino di lancio per quello che poi succederà a Taranto a giugno.

A Foggia Renzo Arbore coordinerà un progetto speciale creato per il Medimex con alcuni grandi jazzisti italiani mentre Bryan Ferry, il fondatore dei Roxy Music terrà l’unica data italiana del tour mondiale. Le anticipazioni sono state comunicate in una conferenza stampa organizzata da Pugliapromozione con il presidente della Regione, Michele Emiliano, e l’assessora alle Industrie turistiche e culturali, Loredana Capone.

Il Medimex invece tornerà a Taranto da mercoledì 5 a domenica 9 giugno e con Patti Smith celebrerà i quarant’anni dei leggendari concerti di Bologna e Firenze del 1979, che con l’artista americana sancirono il ritorno in Italia dei grandi raduni rock dopo la ‘stagione degli incidenti’.

Ci saranno inoltre i capisaldi del festival, e cioè gli incontri d’autore e gli educational. Formula analoga e potenziata quindi a Taranto, con ospiti internazionali e con ingresso a pagamento per i concerti, come già successo per l’edizione 2018 con Kraftwerk e Placebo. Ci sarà una serata in più, e l’idea è di potenziarle tutte rispetto allo scorso anno, quando una delle tre – l’unica a ingresso gratuito – coincideva con il Raffo fest.