Una pattuglia della Polizia Locale di Fasano ha proceduto all’arresto in flagranza del reato di furto aggravato di un telefono cellulare, Zaharia Eftimie, 61enne romeno, regolare sul territorio nazionale. L’uomo è stato notato nell’area mercatale di Fasano nel giorno del mercato settimanale, mentre si aggirava tra le bancarelle con fare sospetto. L’arrestato si avvicinava e guardava con insistenza all’interno delle borse delle signore che facevano acquisti, così gli agenti della polizia locale hanno seguito a distanza tutti i suoi movimenti. Il 61enne ha poi messo le mani nella borsa della spesa di una signora, tentando di rubare qualcosa senza però riuscirvi. Successivamente ha adocchiato una ragazza che stava facendo una telefonata.

La giovane, ha poi riposto il cellulare nella tasca del giubbino e l’arrestato in maniera fulminea glielo ha sfilato nascondendolo nel suo zaino. Avendo assistito a tutta la scena, la polizia locale lo ha bloccato poco dopo e con una pattuglia dei carabinieri, è stato condotto negli uffici della Stazione di Fasano, dove è stato dichiarato in arresto per furto con destrezza. Il telefono è stato restituito alla legittima proprietaria, una studentessa 19enne del luogo, che ha formalizzato denuncia. L’arrestato, gravato da precedenti specifici per reati contro il patrimonio, è stato condotto nel carcere di Brindisi.