SIAL SERRAMENTI FASANOFASANO NOTIZIE by cisterninonotizie

CardioPiù Fasano

Fasano: De Leonardis rompe il silenzio dopo il vile incendio della propria auto. «Sdegno unanime della mia città»

FASANO l'avv. Renzo De Leonardis sul vile atto

Renzo De Leonardis, avvocato ed ex assessore del comune di Fasano – residente a Cisternino – al quale nei giorni scorsi è stata incendiata l’automobile in pieno centro a Fasano rompe il silenzio attraverso i social network dopo il vile gesto subìto.

SECURITY VIGILANZA CISTERNINO & TERRITORIO. IL BELLO DELLA SICUREZZA

De Leonardis, subito raggiunto dalla solidarietà di ex amministratori – partendo dall’ex sindaco Lello Di Bari e giungendo al consigliere Antonio Scianaro, passando dall’ex vice sindaco Gianleo Moncalvo e della consigliera Laura De Mola – e dalla vicinanza dell’associazione Forense degli avvocati di Fasano, ha commentato:

Renzo De Leonardis” ‘Non può essere accaduto a te: è il refrain che ti gira in testa quando, nella vita, ti accadono cose che mai, pensavi, avrebbero potuto riguardarti. Ma l’essere umano ha la capacità di adattarsi a tutte le novità, per fortuna, e quindi anche tu riesci a farlo; con una serenità che ti sorprende, ma solo all’inizio, solo per un po’: fino a quando non devi ammettere a te stesso che te la meriti, perchè sei una persona per bene. E per questo ti meriti anche la solidarietà incondizionata della comunità umana e professionale in cui vivi, vicina e affettuosa sin dal primo istante; sensazioni che mai proveranno le fecce capaci di attentare alla vita di persone innocenti, forse – anzi, certamente – senza capirne neanche il perchè.

Non sono solo: all’offesa ricevuta reagisce con sdegno la mia città, ed altrettanto fa la mia categoria professionale: uomini e donne per bene che ogni giorno continueranno a difendere diritti ed a preservare – conclude De Leonardis – la civiltà da ignoranza e barbarie.

SIAL SERRAMENTI FASANO. Il Cielo in una stanza...

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article