Cisternino frazione di Casalini Notizie

CASALINI di CISTERNINO:

38enne cistranese arrestato per resistenza a pubblico ufficiale

Carabinieri Compagnia di Fasano

CASALINI di CISTERNINO: 38enne cistranese arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. I militi dei  Carabinieri Sezione Radiomobile della Compagnia di Fasano hanno arrestato, in flagranza di reato, il 38enne cistranese Q. C. con l’accusa di violenza, minaccia, resistenza e lesione a Pubblico Ufficiale e, ancora, per danneggiamento aggravato.

Carabinieri

L’arresto è avvenuto nella frazione cistranese di Casalini nel pomeriggio di ieri, Mercoledì 19 Giugno, all’interno del bar “Tiffany” in contrada Casalini di Cisternino.

Casalini di Cisternino. Bar Tiffany

Il 38enne, in chiaro stato di alterazione psicofisica, aveva insultato per più volte una cameriera del locale che, forse inavveritamente, ha fatto scattare l’allarme antirapina collegato direttamente con la centrale operativa dell’Istituto Security Vigilanza di Cisternino i cui addetti, prontamente, si sono diretti sul posto anche a seguito di una telefonata che li avvertiva di uno scalmanato cliente che si stava rendendo responsabile di danneggiamenti.

SECURITY VIGILANZA a CISTERNINO PRONTO INTERVENTO

Dopo aver allertato le forze dell’ordine ed essere giunti in piazza Pertini presso il locale pubblico, si rendevano conto del paripiglia creato dall’esagitato cliente e, quindi, cercavano dapprima di calmarlo e, poi, visti i vani tentativi falliti, lo bloccarvano non senza difficoltà.

Lucio Argentieri comandante Stazione CarabIl 38enne, seppur limitato dall’azione degli addetti della Security Vigilanza, continuava con frasi minacciose ad imprecare nei confronti degli addetti dell’Istituto di Vigilanza cistranese e, anche dopo l’arrivo di una pattuglia di Carabinieri di Fasano e poi del comandante della locale Stazione dell’Arma, il luogotenente Lucio Argentieri, continuava ostinatamente ad profferire improperi e minacciare verbalmente – rifiutandosi, altresì, di declinare le proprie generalità – continuando ad usare frasi minacciose ed oltraggiando sia gli addetti della Security Vigilanza che i Carabinieri intervenuti.

Carabinieri CisterninoNel frattempo, richiamati dalla forte baraonda creata, si formava un nutrito cappannello di curiosi tra i quali alcuni che, anche con fare intimidatorio, peroravano l’improbabile rilascio del fermato che, continuando nella resistenza nei confronti dei militari  dell’Arma, veniva condotto presso la caserma Carabinieri. 

MANETTEAl 38enne, a cui è stato anche contestato il danneggiamento della copertura di plastica del lampeggiante destro dell’autovettura militare, dopo le diverse formalità di rito è stato portato presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari. I due militari dell’Arma intervenuti, all’infine, riscontravano alcune lievi contusioni, medicate poi presso l’ospedale di Fasano.

La Pignatta a Lococorotondo. Il Gusto di antiche tradizioni

La Pignatta a Lococorotondo. Il Gusto di antiche tradizioni

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article