El Gringo a Cisternino per Oktoberfest 2019

CisterninoNotizie. com Politica Cisternino

la BOUTIQUE del PESCE a CISTERNINO (2)

LE STRANE DIMISSIONI DI STEFANO GUARINI DA ASSESSORE A CISTERNINO

LE “STRANE” DIMISSIONI DI STEFANO GUARINI DA ASSESSORE A CISTERNINO

UN MESE DOPO LE DIMISSIONI DI GUARINI: UNO STRANO SILENZIO PER UNA SITUAZIONE ANCORA IN ALTO MARE 

CN&TDi certo, nella maggioranza consiliare cistranese, guidata dal sindaco Luca Convertini, le cose non sono così chiare come, invece, si vuol far credere ai cittadini.

Cosa è successo?

Sul finire dell’agosto scorso, più precisamente il giorno 28, Stefano Stefano GuariniGuarini, assessore alla Programmazione Economica del Comune di Cisternino, ha rassegnato le proprie dimissioni motivandole, molto chiaramente e in maniera inequivocabile (come si può facilmente evincere dalla copia che pubblichiamo di seguito), come “politiche” e, ancora, perchè … è stato proprio questo gioco di squadra che è venuto a mancare, ciò unito alla scarsa lungimiranza di alcune scelte effettuate e/o non effettuate, tutto ciò, da una mia personale lettura, ha portato al logoramento e allo sfilacciamento della compagine governativa, cosa che non mi permette di guardare al futuro con lucidità che occorre in queste occasioni. E, ancora, non sentendo più la serenità e l’affiatamento dovuto, ho deciso di rassegnare le dimissioni da assessore comunale.

Comune di CisterninoQuindi, com’è facilmente intuibile, una rottura politica di non poco conto a cui, in ogni caso, non sono seguite le dimissioni da consigliere comunale ma, anzi, Stefano Guarini continua tuttora ad appoggiare l’attuale giunta. Ma se le motivazioni erano così importanti, perchè continua a farlo? E, realmente, cosa è accaduto di così irreparabile all’interno della giunta e della stessa maggioranza di Noi Cisternino?

L’ex assessore, a quel che si riesce a leggere tra le righe della sua lettera, non ha condiviso alcune scelte.

Quali e – soprattutto – con chi?

Bennardi, Saponaro e Guarini

Nella giunta, oltre lui, a rappresentare i diversi punti di vista “politici” erano l’ex assessore Gianpiero Bennardi (che di fatto ricopre sempre più il ruolo di capogruppo) e l’assessore Saponaro.  È altamente ipotizzabile che le vere motivazioni siano da ricercare in questo contesto e, comunque, sarebbe giusto e trasparente, in particolar modo di fronte a tutti i cittadini cistranesi, fare chiarezza e smetterla con proclami che, a questo punto, non convincono più di tanto e tanti…

SECURITY VIGILANZA CISTERNINO & TERRITORIO. IL BELLO DELLA SICUREZZA

Di seguito, la nota di Opportunità Civica Cisternino:

Opportunità Civica Cisternino per il Centrodestra

È trascorso un mese esatto dalle dimissioni dell’ormai ex assessore Guarini, ma lo strano silenzio che avvolge i nostri amministratori non smette di sussistere. Non è affatto stato sufficiente il Consiglio Comunale del  09.09.2019, quando, tradendo una certa tensione, il Sindaco, nelle sue comunicazioni, ha affrontato l’argomento, quasi svogliato, come costretto dalle circostanze.

Consiglio Comunale Cisternino

Noi CisterninoGiunti a fine mese, non si ha ancora notizia alcuna in merito al destino delle deleghe assessorili da riassegnare: si provvederà a un profondo rimpasto? Il Sindaco terrà le deleghe per sé, lasciando la Giunta zoppa? Si provvederà ad accontentare qualche consigliera comunale malpancista?
Non ci è dato sapere.

Lo Strillone a Cisternino Edicola Cartolibreria Servizi

Allo stesso modo, non è stato sufficiente né accettabile apprendere notizie riguardanti lo stato di salute dell’Amministrazione Comunale di Cisternino unicamente dalle opposizioni o dai pochi, pochissimi organi di informazione operanti nella nostra città. È, inoltre, parimenti inaccettabile che la maggioranza di “Noi Cisternino”, solitamente loquace e ciarliera, non abbia dispensato una sola parola circa il venire meno di un importante esponente della Giunta Convertini.

CISTERNINO e CITTADINI CISTRANESI

Riteniamo che un simile atteggiamento sia estremamente scorretto, teso a ignorare i cittadini e a tenerli a distanza di sicurezza da ogni avvenimento sfavorevole al governo cittadino.

Avremmo preferito, e lo riteniamo doveroso, che delle dimissioni dell’assessore si fosse discusso nella sede più opportuna, anche ascoltando il diretto interessato, in quel Consiglio Comunale troppo spesso bistrattato e, con malcelata antipatia, sopportato dai nostri amministratori: i cittadini e le minoranze avrebbero potuto ascoltare, comprendere e analizzare direttamente le (presunte) cause che hanno condotto all’uscita di scena di Guarini, il quale, per coerenza, avrebbe fatto meglio a dimettersi anche da consigliere o, con improbabile audacia, a uscire dalla maggioranza.
Se un progetto non dà frutti e in esso non ci si rispecchia più, con coerenza è meglio distaccarsene interamente e lasciare a chi resta l’onere di far quadrare il cerchio, ancor di più se si adduce, quale motivazione per le dimissioni, una natura strettamente politica, della quale, in verità, non dubitiamo affatto.

EDIL CERAMICHE CISTERNINO di SABATELLI DOMENICO

Ci domandiamo, pertanto, come possa questa compagine governativa pensare di dettare gli indirizzi futuri di Cisternino se non è in grado nemmeno di prefigurare il proprio avvenire e la propria conformazione interna.
La situazione è ancora in alto mare. Ne sapremo di più, forse.

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article